Un «profondo rosso» per Gus Hansen

Aveva avuto un momento rassicurante con alcune sessioni fruttuose, ma le cattive abitudini hanno rapidamente ripreso il sopravvento. Gus Hansen si trova di nuovo impegnato in una spirale infernale sui tavoli virtuali di Full Tilt Poker. Il Team Pro di 39 anni non riesce più a tornare in pista e vede il suo contatore in rosso con una perdita di 3.428.777 dollari con quasi 35.000 mani giocate. E non sono gli 8.525 dollari ottenuti quest'anno nei tornei che gli permetteranno di porvi rimedio. Un solo giocatore è riuscito a fare «meglio», è Samrostan con un rosso di 3.518.002 dollari. Phil Ivey arriva a sua volta al terzo posto con una perdita di 2.297.409 dollari.