Pyeongchang 2018, l'Italia vince la settima medaglia: argento nello short track femminile

L'Italia dello short track femminile ha conquistato la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Pyeongchang nella staffetta 3.000 metri. Oro alla Corea, bronzo all'Olanda

L'Italia conquista la sua settima medaglia alle Olimpiadi di Pyeongchang. Le azzurre dello short track femminile, infatti, hanno conquistato la medaglia d'argento nella staffetta dei 3.000 metri. Il quartetto formato da Arianna Fontana, al secondo podio in questi giochi invernali, Cecilia Maffei, Martina Valcepina e Lucia Peretti si è messo alla spalle nazionali come Cina e Canada, mentre l'oro è andato alla Corea con il tempo di 4:07.361, bronzo all'Olanda.

L'Italia dello short track femminile ottiene così la sua terza medaglia nella specialità della staffetta, dopo i bronzi conquistati a Torino 2006 e Sochi 2014. Arianna Fontana, invece, continua a stupire e a fare collezione di medaglie olimpiche: con le due messe in bacheca a Pyeongchang, infatti, la 27enne di Sondrio è già arrivata a quota 8 medaglie olimpiche. La gara è stata davvero tirata con l'Olanda che ha beneficiato del podio per via della squalifica di Cina e Canada: gli orange, nella batteria B, hanno anche stabilito il record del mondo con il tempo di 4’03”471. Nella batteria dell'Italia, invece, grande protagonista è stata la Fontana che ha permesso alla squadra azzurra di conquistare la medaglia nello sprint finale con il tempo di 4:15.901.

Arianna Fontana, al termine della gara, si è detta felice per l'ennesima medaglia conquistata: "Siamo entrate in staffetta a tuono. Volevamo la medaglia e così è stato. Abbiamo tagliato il traguardo col bronzo poi a sorpresa è venuto l'argento. Quello che è successo non l'abbiamo capito nemmeno noi. Ma questa della staffetta è una delle più belle perché dietro c'è il lavoro di tanti anche quelli che stanno a casa. Sicuramente stiamo tutte scrivendo un pezzo di storia dello sport italiano. E' qualcosa che terremo per sempre con noi. Ho superato Zoeggeler e Monti per numero di medaglie? Sicuramente è un qualcosa che fa piacere però non ho mai pensato al vincere una medaglia perché voglio battere Zoeggeler o chi altri, l'obiettivo era arrivare qui e fare bene individualmente e con la squadra. E ci siamo riuscite".