"Questa Inter è da Champions e gioca bene"

A Erick Thohir questa Inter piace. Il primo posto in classifica, in coabitazione con la Fiorentina, fa vedere le cose in modo diverso

Erick Thohir, 45 anni, è azionista di maggioranza dell'Inter dal novembre 2013

A Erick Thohir questa Inter piace. Il primo posto in classifica, in coabitazione con la Fiorentina, fa vedere le cose in modo diverso. «Non sono d'accordo con chi dice che la squadra non giochi bene, e poi comunque alla fine contano le vittorie», spiega il presidente nerazzurro che ribadisce di puntare «ai primi tre posti, la squadra è forte a livello qualitativo ma anche per la mentalità». Tocca quindi a Mancini anche se aleggia sempre il nome di Mourinho, ma Thohir si smarca: «Abbiamo Mancini, crediamo nel progetto con lui, non abbiamo intenzione di cambiare. In futuro? Difficile parlarne ora. Mourinho non starà al Chelsea per i prossimi 15 anni, come Mancini non lo farà con l'Inter. Ma il presente è con Mancini e siamo felici di lui». Il presente vuol dire soprattutto scudetto, ma mancano ancora 27 partite sottolinea il neopresidente del comitato olimpico indonesiano, che ieri ha ricevuto dall'omologo italiano Malagò una lettera di congratulazioni. Dopo la rivoluzione estiva, Thohir non avrebbe problemi ad assecondare nuove richieste del Mancio: «Lo supporteremo, ma è importante che i giocatori abbiano poi spazio nel progetto». Tra i protagonisti c'è Handanovic per il quale il rinnovo è ai dettagli. In difficoltà invece Kondogbia che Deschamps non ha convocato per le amichevoli della Francia. «È in una situazione complicata con il suo club. Non gioca abbastanza... Si tratta di un problema mentale», la lettura del ct francese. Kondogbia aveva segnato nel derby del Trofeo Berlusconi, ed è stata ufficializzata l'ennesima stracittadina stagionale al trofeo San Nicola a Bari, triangolare con Inter, Milan e i pugliesi il 24 novembre. Intanto l'ex presidente nerazzurro Moratti ha precisato: «Non ho parlato con Thohir della mia posizione societaria, nessuno dei due ne aveva voglia. E poi la mia è una disponibilità, non un braccio di ferro». E l'ex presidente apre al ritorno di Pirlo in nerazzurro: ««Credo sia una buonissima idea, la trovo molto interessante...».

Commenti

linoalo1

Ven, 06/11/2015 - 10:29

Aspettiamo la Befana e vediamo cosa ci sarà nella calza!!!Carbone o dolcetti!!!!