RAI CONTRO SKYBragagna-Caressa Se la telecronaca diventa un litigio

È scontro verbale - e non poteva essere altrimenti - fra due voci note dello sport in tv. Franco Bragagna, telecronista Rai di atletica e sci di fondo, sbotta su «TvBlog» contro il collega Sky Fabio Caressa, che a Londra sarà la voce del nuoto. Dice Bragagna: «Il caressismo non è giornalismo. È raccontare una partita in maniera folkloristica... Quando guardo una partita, a me la voce di un piazzista non interessa. Non puoi chiamare Caressa a commentare il nuoto solo perché è famoso, è un insulto all'olimpismo». E Caressa sul «Corriere»: «Sono orgoglioso se esiste un caressismo... è trasferire l'emozione che si vive sul campo». E comunque sul nuoto «non mi azzarderò a fare commenti tecnici».