Rai, proteste per i sottotitoli alle Olimpiadi di Rio

Anzaldi: "Dopo alcune segnalazioni sui social network e sulla stampa, ho potuto verificare che la Rai trasmette le Olimpiadi su Raidue senza sottotitoli"

"Dopo alcune segnalazioni sui social network e sulla stampa, ho potuto verificare che la Rai trasmette le Olimpiadi su Raidue senza sottotitoli, quindi dimenticando le esigenze di quei telespettatori con disabilità che pagano il canone ma non ricevono un servizio adeguato. Siamo di fronte ad un servizio pubblico mancato. L'azienda come si giustifica? Perché non rimedia?". E' quanto dichiara il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi. "In commissione di Vigilanza - spiega Anzaldi - più volte la Rai è stata richiamata ai suoi doveri nei confronti delle disabilità e più volte ha confermato di voler adempiere al proprio ruolo, che viene messo nero su bianco anche nel Contratto di servizio. Le Olimpiadi, un'esclusiva del servizio pubblico, rappresentano in questo agosto l'evento più atteso e seguito dal pubblico, anche per il valore sociale che lo sport riveste. Possibile che la Rai non si sia attrezzata per permettere a tutti, anche a chi ha difficoltà, di seguire le gare? I non udenti non hanno il diritto di seguire le competizioni olimpiche? Cosa succederà con le Paralimpiadi? E' opportuno che chi guida l'azienda dia risposte al più presto". E le risposte sono arrivate. La Rai ha infatti attivato i sottotitoli per le dirette sui Giochi di Rio.