Raikkonen bloccato da una lampada: episodio clamoroso in casa Ferrari

Raikkonen è stato protagonista di un episodio poco simpatico avvenuto durante le prove del venerdì: una lampada incastrata sotto l'acceleratore

Kimi Raikkonen bloccato da una piccola lampada: è questo il curioso e clamoroso episodio avvenuto in casa Ferrari. Nella giornata di ieri, durante il secondo turno di prove libere del Gran Premio della Malesia, il pilota finlandese è stato protagonista di questo intoppo visto che un meccanico del Cavallino ha dimenticato una lampada, che si usa per illuminare l'interno dell'abitacolo per i vari interventi meccanici, che si è andata ad incastrare sotto l'acceleratore della monoposto di Raikkonen.

L'uomo di ghiaccio ha raccontato l'episodio alla televisione finlandese: "Ho avuto parecchi problemi, fra questi il fatto di non poter spingere l’acceleratore a causa di uno strumento dimenticato nell'abitacolo: una lampada”. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, è sembrato quasi che Raikkonen non volesse raccontare questo episodio che di certo non fa onore alla Ferrari. Raikkonen, però, non è il primo a cui è successa una cosa del genere visto che nel 2010, in Bahrain, successe anche a Robert Kubica che correva con la Lotus. Il polacco non trovà una lampada incastrata sotto l'acceleratore ma si ritrovò nella monoposto un cellulare e alla radio chiese se poteva buttarlo via o se doveva tenerlo.

Commenti

cicero08

Sab, 01/10/2016 - 12:13

per essere uno che Arrivabene deve essere abbastanza sfortunato...

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

Gaby

Sab, 01/10/2016 - 13:55

Buffoni. Solo buffoni.

magnum357

Sab, 01/10/2016 - 13:58

Ahhhhhahhhhahhhhhahhhh, di chi era, di Marchionne ?

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 01/10/2016 - 15:53

marchionne, serve una vettura vincente, solo quella. I piloti c sono e sono bravi, la vettura é una carretta!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 01/10/2016 - 18:59

Questi sono poveri dilettanti allo sbaraglio. E' pure difficile criticarli, è come sparare sulla Croce Rossa. L'importante per Marchionne non è vincere ma sfruttare il nome Ferrari. Squallido.