Rakitic, ancora lui. Iniesta è unico. Dembelè non vale 140 milioni

6,5 TER STEGEN Sveglio subito, su De Sciglio e non solo.

6,5 SEMEDO Spinge appena può e lo fa discretamente.

6 PIQUE' Un po' lento in avvio, poi si riprende.

6 UMTITI Anche lui non pare impeccabile in qualche lettura iniziale, ma ha il fisico e le gambe per recuperare.

6 JORDI ALBA Valverde vorrebbe che attaccasse di più: quando lo fa, dà ragione al suo allenatore.

7 RAKITIC Costruisce in maniera lineare, lasciando ad altri il compito di mettere gli orpelli dove servono. Piazza il 2-0 e chiude i conti: alla Juve aveva segnato anche nella finale di Champions 2015 (dal 32' st PAULINHO sv).

6,5 BUSQUETS Equilibratore. Di quelli che servono in ogni grande squadra.

7 INIESTA Il tempo passa, la classe no. Gioca un match di valore assoluto, portando a spasso il pallone e chiunque vorrebbe infastidirlo. Unico.

8 MESSI Non aveva mai segnato a Buffon, prima di ieri. Come non detto: entra in partita lentamente ma, quando lo fa, diventa devastante. Ottavo gol in stagione, più quattro pali e la Catalogna (ma non solo) ai suoi piedi.

6 DEMBELE' Due tocchi di seguito non sono un problema: il terzo sì, invece. A dirla tutta, non pare valere i 140 milioni spesi (dal 26' st SERGI ROBERTO 6).

6,5 SUAREZ In ritardo di condizione, mette comunque lo zampino nell'azione del vantaggio innescando Messi. Prima ancora, aveva impegnato Buffon.

All. VALVERDE 7 Dicono che il Barca non sia più quello di una volta. Comunque sia, primo nella Liga e Juve sculacciata.