Razzismo, Balotelli: "Non si può cancellare se la gente non vuole"

L'attaccante del Milan, incoronato dalla rivista americana Sports Illustrated come l'uomo più interessante del mondo, parla anche di politica

"Il razzismo non si può cancellare. È come le sigarette: non puoi smettere di fumare se non lo vuoi. E non si può fermare il razzismo se la gente non lo vuole. Ma io farò qualsiasi cosa per aiutare a fermare questa piaga". Mario Balotelli è l'uomo-copertina della prestigiosa rivista americana Sports Illustrated. L'attaccante rossonero parla a 360 gradi e viene presentato dalla rivista come "l'uomo più interessante del mondo perché è italiano ma è anche africano, è il
simbolo del Milan ma è anche il simbolo della nuova Europa, è vittima di odio razzista e oggetto di selvaggia adulazione, è il giovane più forte nel
mondo del calcio ed è "amico" di papa Francesco e dei primi ministri"
.

A tal proposito, in vista della sfida in campionato a Verona e della possibilità di essere oggetto di cori razzisti, Balo dice: "Spero che non dicano nulla", ma in caso contrario "proverò a segnare con tutta la mia forza e dopo averlo fatto dirò qualcosa io". Tuttavia, al contrario di quanto ha fatto il compagno di squadra Boatengo, lui non lascerà mai il campo.

Ma Balotelli parla anche di politica e considera "stupida" la norma che nega la cittadinanza ai minori nati in Italia da cittadini stranieri: "Ho trascorso 18 anni in Italia e non ero ancora un italiano. Per questo spero che i ragazzi come me diventino italiani prima di me". Supermario prova ammirazione per il presidente statunitense Barack Obama. "Non mi sono mai interessato alla politica, ma penso che lui sia un grande uomo. Obama può rappresentare un nuovo inizio per tutti. Anche solo per il fatto che è nero ed è il primo". E a chi gli chiede del legame col presidente del Milan, Silvio Berlusconi, risponde: "Sì, parlo con lui. Non è un grande rapporto, ma ogni tanto parliamo".

Commenti

federico61

Mer, 21/08/2013 - 14:19

Caro Balotelli, sono veronese e milanista. Se sabato a Vr ti fischieranno prova solo a pensare che si tratti di manifestazioni normali come da sempre succede nello sport e non di razzismo. Del resto ieri nella civilissima Olanda non ti fischiavano ogni volta che entravi in possesso della palla? Era razzismo? O il fischio razzista ha tonalità particolari?

Mercutio

Mer, 21/08/2013 - 16:04

Pensasse a giocare a pallone, che ieri ha fatto schifo!

pgbassan

Mer, 21/08/2013 - 17:00

La smetta di avere atteggiamenti provocatori e antipatici. Se no lo continueranno a fischiare come si fischiava Materazzi e altri come lui. Era razzismo anche quello su Materazzi e simili (pelle bianca)o è il loro comportamento che porta a reagire da parte di tifosi? Non sarà sportivo ma spesso si fischiano gli avversari, dimostrando a volte anche paura di loro. Basta con 'sto razzismo del caxxxo.

disalvod

Mer, 21/08/2013 - 18:57

SE VI STA BENE CONTINUATE A GIOCARE ALTRIMENTI ANDATEVENE O SMETTETELA.PER QUELLO CHE GUADAGNATE NON FATE LE VITTIME.

1967

Gio, 22/08/2013 - 03:57

Se questo e' l'uomo piu' interessante del mondo, allora mi trasferisco su Marte.

Peppone1969

Gio, 22/08/2013 - 05:51

Balottelli è un ragazzo pieno di energia, giustamente arrogante e presuntuoso (non ho ancora capito perchè bisogna essere umili e simpatici nello sport o nella vita), forse ha gli attributi in basso per rispondere a fischi, cori e insulti (non si capisce perchè dovrebbe stare zitto, gioca discretamente bene come l'80% dei giocatori in Italia che forse non meriterebbero certi stipendi, ma la realtà dei fatti, concreta, tangibile, nuda e cruda è che loro sono intelligenti perchè i loro stipendi per tirare calci ad un pallone esistono perchè milioni di coglioni si divertono a guardarli, gridare, insultarli e scommetterci sopra. Andassero a portare i figli al mare, o il mercoledì di coppa andassero a portare le mogli al cinema o a passeggiare... e invece alla fine Balotelli è l'uomo più interessante del mondo per gli americani!! BALO....immaginate quindi gli altri italiani a che livello sono..Buon Calcio a tutti