Re Federer si inchina al baby Zverev Il tedesco in finale sfida Djokovic

Ventidue anni dopo Boris Becker, un tennista tedesco torna a disputare la finale del torneo di chiusura della stagione. Si tratta di Alexander Zverev, che ieri pomeriggio alla O2 Arena di Londra ha messo al tappeto niente meno che Roger Federer con il punteggio di 7-5, 7-6 dopo un match di semifinale intenso di un'ora e 53 minuti di gioco. Finisce con qualche fischio e buu nei confronti di Zverev, che al tie-break decisivo ferma il gioco perché a un raccattapalle cade una pallina e correttamente lo fa notare al giudice di sedia e allo stesso Federer. Da regolamento, giusto così: peccato che il pubblico non apprezzi il gesto e si metta a fischiare il tedesco allenato dall'ex numero 1 Ivan Lendl. «Mi sono scusato con Roger fa Sascha -, lui mi ha detto ok e quindi tutto a posto. Mi dispiace sia successo». E il pubblico, alla fine, lo perdona. Per quanto riguarda il 37enne Federer, dunque, è rimandato al 2019 l'appuntamento con il 100° titolo Atp.

Nella seconda semifinale di queste Atp Finals, Novak Djokovic si è sbarazzato in 6-2 6-2 del sudafricano Kevin Anderson. Oggi (ore 19 su Sky Sport), la finale tra Zverev e Djokovic chiude la stagione. SAr