Real-United, Supercoppa proprio super. Mou vuole strappare a Zizou anche Bale

Stasera il primo trofeo della stagione. Una classica europea, ma una finale mai vista. Il Madrid cerca il bis

Era diventata un derby spagnolo (colpa del dominio in Europa League del Siviglia), stasera tornerà ad essere una grande classica del calcio mondiale. Real Madrid contro Manchester United, mai accaduto in una finale o in una sfida secca, in palio la Supercoppa Europea. I blancos non perdono in gara unica dal 2013 e puntano al bis - già ottenuto in Champions League - riuscito nella storia del trofeo solo al Milan (1989 e 1990), i Red Devils hanno vinto la manifestazione solo dopo il successo nell'ormai defunta coppa della Coppe (1991). Appena due settimane fa, l'ultimo confronto in California nell'International Champions Cup: successo ai rigori per gli inglesi.

Sarà una finale «bollente», visto che alla National Arena Filip II di Skopje, capitale della Macedonia, sono previsti 38 gradi. Oltre duemila i poliziotti in servizio, proprio per cercare di alleviare al massimo i disagi causati dall'ondata di calore nel Paese balcanico. E in campo l'arbitro italiano Rocchi concederà dei timeout ai giocatori.

Vigilia agitata dal mercato, ormai impazzito dopo l'affare Neymar e lo sgretolamento del castello del fair-play finanziario. Ronaldo, un ex, e Bale sono tra gli obiettivi dello United e di Mourinho. Cr7, indispettito dai guai con il fisco spagnolo, aveva manifestato qualche mal di pancia e il suo rapporto con Zidane è ai minimi termini. «Ma Cristiano non si tocca», continua a ripetere il presidente del Real Florentino Perez. Quanto al gallese, ci sarebbe qualche attrito con il club spagnolo a proposito di qualche allenamento di troppo nel campetto di casa. «Se volesse lasciare Madrid, lo aspetterei qui e sarei pronto a combattere per lui con gli altri allenatori che lo vogliono», così Mourinho. Don Balon riferisce che il Real potrebbe cedere Bale al Manchester solo a patto che nella trattativa venga inserito il cartellino del portiere De Gea. MDD