Redskins? Nome squadra offende gli indiani d'America. Va cancellato

La corte distrettuale di Washington ha dato ragione all'Ufficio brevetti, che aveva bloccato il marchio della squadra di football. Ma la battaglia legale va avanti

Può il nomignolo di una squadra di football americano offendere un popolo? Secondo il giudice della corte distrettuale di Washington sì, e così i Redskins, la popolare squadra Nfl della capitale Usa, dovranno cambiare nome. Il giudice Gerald Bruce Lee conferma la decisione dell’Ufficio Brevetti e marchi di fabbrica americano. Sul nome "Redskins" (pellirosse) la battaglia va avanti da anni, con i nativi americani che si oppongono al suo uso perché ritenuto offensivo. Per i Washington Redskins si tratta di una sconfitta legale e soprattutto di immagine, anche se la decisione non andrà in vigore fino i Redskins non avranno esaurito tutti gli appelli a loro disposizione. Lo scorso anno l’Ufficio Brevetti cancellò la registrazione del marchio dei Washington Redskins proclamando che il soprannome "pellirosse" che si è data la squadra di football della capitale "denigra gli indiani d’America". Vedremo come andrà a finire.

Commenti

myollnir

Mer, 08/07/2015 - 17:01

Perché denigrazione? A me sembra un omaggio.

Mechwarrior

Mer, 08/07/2015 - 17:02

Sti qui non hanno niente di meglio a cui pensare?

emigrante48

Mer, 08/07/2015 - 20:04

Gli Washington Redskin sempre si sono chiamati cosí e adesso arriva un giudice cojon che ne vieta il nome, solo perché qualche pellerossa ci vuol guadagnare sopra. È próprio vero che gli approfittatori esistono a tutte le latitudini!!!!!!!!!!!!!

roberto.morici

Gio, 09/07/2015 - 06:54

Un problema risolto, finalmente! A chi tocca, adesso?

umberto nordio

Gio, 09/07/2015 - 08:10

L'imbecillità è di casa anche tra i giudici USA.

andrea da grosseto

Gio, 09/07/2015 - 08:54

Anche loro stanno messi male in quanto a giudici.