Il regalo a Messi, tre volte dieci. Una maxi multa gli evita il carcere

Si può essere soddisfatti quando si viene condannati a pagare una multa di 455.000 euro? Se ti chiami Lionel Messi, sì. Anche perché l'esborso pecuniario servirà alla Pulce per evitare il carcere, dove avrebbe dovuto trascorrere 21 mesi a causa dell'evasione fiscale relativa agli anni 2007, 2008 e 2009 per un totale di 4,1 milioni di euro, non avendo dichiarato introiti per 10,1 milioni in diritti d'immagine. Nessuno aveva mai creduto che l'argentino potesse davvero scontare la pena detentiva: ieri, comunque, la Procura di Barcellona ha commutato il tutto a una multa facendo così un bel regalo di compleanno al numero 10 blaugrana, che oggi spegnerà trenta candeline con un peso in meno sullo stomaco. Pagherà una multa anche il padre di Messi.

Proporzionata o no, questa è la pena. Magari tirerà un sospiro di sollievo anche Ronaldo, pure lui alle prese con problemi con il fisco (evasione presunta di 14,7 milioni) e per questo offeso al punto da minacciare di mollare il Real Madrid: CR7 si tranquillizzi, ché i soldi per non finire in carcere li ha anche lui. Alla peggio, potrebbero entrambi trasferirsi in Cina a guadagnare ancora di più di quanto non accada al momento. Per la cronaca: il portoghese porta a casa 421.000 euro alla settimana, Messi solo' 345.000. DLat