Rio 2016, Campriani: "Felice ma sono arrivato ad odiare lo sport"

Campriani vince l'oro nella carabina 10 metri e migliora l'argento ottenuto 4 anni fa a Londra 2012. Ora sotto con la carabina 50 metri

Niccolò Campriani ha vinto, più che meritatamente, la medaglia d'oro nella carabina 10 metri ad aria compressa superando in uno spietato testa a testa l'ucraino Serhiy Kulish. L'atleta toscano, vinse l'oro nella 50 metri a Londra 2012 ed ha migliorato l'argento ottenuto sempre a Londra 2012 nei 10 metri. Campriani si è detto soddisfatto al termine della sua gara: "Sono felicissimo per questa medaglia perché ho passato quattro anni duri a causa del cambio delle regole e dell'argento da riscattare. Chi mi è stato vicino sa che spesso mi sono allenato senza piacere, e questo successo è anche di chi mi ha sostenuto, soprattutto la mia fidanzata Petra. In certi momenti sono arrivato a odiare questo sport. Questo è il lato più bello della vittoria, abbiamo sviluppato il progetto negli ultimi tre anni. E' la prima medaglia di un'arma fabbricata interamente in Italia: possiamo dire che si tratta di un titolo costruttori. La nostra specialità è un po' paradossale. L'adrenalina non ci carica, ma ci manda fuori giri. L'importante è restare freddo. Ora non vedo l'ora di sostenere Petra". La Zublasing, deludente nella carabina 10 metri, gareggerà giovedì 11 agosto nella carabina 50 metri e la stessa cosa farà il suo fidanzato Campriani che vorrà bissare l'oro ottenuto oggi venderì 12 agosto.