Gervinho stile Cantona. La Roma cerca la stella

Juve dimessa paga le scelte. I giallorossi ripetono la sfida di campionato, ma stavolta vanno in gol

Gervinho in edizione Cantona ma ha copiato pure Ibrahimovic, e quel suo destro da kung fu è stato il bacio della morte per la Juve. Vendetta, massì chiamatela così. Poi il campionato dirà. La coppa Italia saluta la Signora d'Italia e invita al gran finale questa Roma che, nella coppetta nostra, non ha ancora preso gol. Ieri sera è stato difficile rifilarne uno alla Juve: previsto e prevedibile. Comunque ancora una volta si sono fatte largo le squadre che giocano il miglior calcio in Italia.

Prime della classe in tutti i sensi. E non stiamo a sottilizzare tra chi c'era (in campo) e chi non c'era. La Roma ha dimostrato quanto vale Pjanic quando lo ha rispolverato. La Juve non ha avuto egual sodisfazione da Tevez e Llorente. La Juve si è inceppata dopo un lungo periodo di gol realizzati: il segno del destino. Roma pronta ad affrontare in semifinale la vincente tra Napoli e Lazio e, chissà mai, a veleggiare verso la conquista della decima coppa.

Ripensando a 15 giorni fa, stavolta il primo tempo lo ha vinto la Roma. Anche se allora la Juve ci mise il gol, qui i romanisti ci hanno messo la buona volontà e pochi tiri in porta. Partita che ha ripreso il discorso interrotto nel confronto di Torino, quasi le squadre abbiano voluto riproporre le stesse idee e vediamo chi ne esce meglio? Certo, ieri sera altra atmosfera, Olimpico tutto per la Roma al contrario dello Juventus stadium, Juve più dimessa nei nomi. I due cursori di fascia degni di una provinciale, niente di più.

I due attaccanti senza il guizzo che conquista. Eppoi si dice: ma dove sarebbe oggi la Juve se al posto di Tevez e Llorente ci fossero sempre stati Giovinco e Quagliarella? Probabilmente a cercar rinforzi, altro che vendere Vucinic. La formica ex atomica sempre a terra al primo soffiar di avversario (qualcuno voleva un rosso per Benatia), l'altro stranamente scolorito, forse mal servito e qui la scarsa vena e lena di Pirlo devono aver inciso.

Roma molto più affaccendata in attacco, anche un po' troppo frenetica. Juve sempre attenta a giocar difensivo (Barzagli ha avuto problemi fisici, ma Conte nell'intervallo ha sostituito Chiellini), esattamente come nei primi venti minuti a Torino: una tattica che fruttò risultato ed anche i complimenti alla strategia di Conte. La Roma stavolta era più preparata all'ostacolo, ed ha ripreso il discorso da dove lo aveva lasciato: tanto soffiar di gioco, forse meno scioltezza nel gestire il pallone, l'occhio allo spumeggiare sulle fasce dove la Juve andava in sofferenza. Nainggolan niente male nell'entrare ed uscire dalle azioni, ma strano vedere in panca Pjanic: e l'esemplificazione c'è stata appena entrato nella ripresa.

In conclusione il primo tempo ha lasciato la sensazione di una squadra pronta a segnare senza riuscirci (Nainggolan e Florenzi i migliori tiratori), con quel Totti che ogni volta prendeva la mira, l'Olimpico tratteneva il fiato eppoi tutto quello sgonfiarsi di delusione. Ma poi, se non fosse stato per l'occhio di lince di un guardalinee, la Roma avrebbe rischiato il coccolone in un battibaleno: difesa distratta sul cross di Isla e Peluso di testa in gol. Il guardalinee ha visto la palla uscire dal campo sulla traiettoria.

Immaginabili i mugugni juventini, conditi da qualche decisione arbitrale non gradita (valutazione di alcuni falli). Ma poi che dire quando la Roma si è svegliata dal torpore che la stava prendendo ed ha mandato al bello il suo orizzonte? Una gran azione condotta da Pjanic, prolungata da Strootman sul filo del fuorigioco e conclusa dall'acrobatico destro- colpo di kung fu di Gervinho, ha chiuso il discorso e messo la Juve nella cuccia e la sua difesa nell'imbarazzo. Cuccia di bull dog digrignanti, non certo di mansueti amiconi. In campo c'erano già Llorente e Tevez, ma se nel calcio esiste una logica, ieri sera è stata rispettata.

Commenti
Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 22/01/2014 - 09:12

Ma non avevano detto che avrebbero vinto tutto?

COSIMODEBARI

Mer, 22/01/2014 - 09:24

Voleva il mini triplete, ma una vecchia signora è già tanto sperare in una doppietta...caso mai pagandola.

simone64

Mer, 22/01/2014 - 09:41

Tutto no, solo le competizioni più importanti

giovauriem

Mer, 22/01/2014 - 10:33

tutte no,solo quelle che si possono comprare

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mer, 22/01/2014 - 10:59

Dalla formazione mandata in campo s'intuiva la considerazione di Conte per questa competizione: ZERO! Che abbiano il loro panino, anche la Roma deve pur vivere! E non fa niente se la partita di ieri è stata rubata. Meglio così. Fosse capitato alla Roma, da oggi fino al 13215, si sarebbe parlato di come la Juve ha rubato la partita. In fondo, che cos'è la Juventus se non la 'Berlusconi' del calcio? Ne riparleremo in sede di campionato, in occasione della partita di ritorno. Ma anche in questo caso si opterà per il secondo panino, magari: se i punti saranno 35 di differenza, la partita la si può pur regalare, nel caso le altre squadre insidieranno il secondo posto.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 22/01/2014 - 11:32

Gli scarti li regaliamo agli altri. Ci concentriamo sul campionato, magari piazzando qualche altro record, e sull'Europa League, ma solo perchè la finale allo Juventus Stadium è un'occasione troppo ghiotta.

VYGA54

Mer, 22/01/2014 - 13:33

E' singolare il modo di ragionare degli juventini: "avete vinto ma tanto è come se ve lo avessimo concesso noi...". Alla faccia di chi si vanta di essere una società seria e da prendere a modello e che quindi deve onorare sempre e comunque qualsasi competizione. Del resto non è colpa della Roma se Conte ha deciso quella formazione, o no? Sulla partita: è stata di una noia mortale ( mi sono semiaddormentato) fino al gol di Gervinho. Ma almeno la Roma ci ha creduto e ha tentato di vincerla stando attenta però a non scoprirsi. Un appunto sulla lamentele juventine: sul fallo da ultimo uomo di Benatia potremmo discutere fino a domani tanto non si risolverebbe nulla. Come non risolve nulla la notazione che Chiellini, allo Juventus Stadium gode di una particolare protezione che di fatto lo esonera dall'essere espulso. Rivedetevi le partite con la Roma e l'ultima di campionato. Solo ammonito mentre in entrambe c'erano altri falli da "giallo" che avrebbero fatto scattare il rosso. Ma tant'è, "noblesse oblige", alla vecchia signora che è gia forte di suo ( almeno in Italia perchè all'estero le danno il panino dell'Europa League....) viene concesso questo ed altro. E quando qualcosa non va per il verso gisto ecco spuntare il peggio dello Juventus Style....

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 22/01/2014 - 13:49

Quando a protestare contro i torti arbitrali(dimostrati) è l' Inter, tutti a dire che sono piangina. Appena la juve ha la percezione di un torto (la palla sul gol di peluso era uscita) apriti cielo: Conte imbestialito, buffon che se ne va negli spogliatoi, giocatori sull'orlo di una crisi di nervi..... Volevano il "tripletino" ? Non sono all'altezza senza aiutini .......... Ecchediamine, sono la juve !! Per ultimo: personalmente non mi convince che TUTTI i giocatori juventini stiano corendo dall'inizio del campionato........ senza il minimo cedimento...... Support chemist?

simone64

Mer, 22/01/2014 - 20:23

Per comprare ci vogliono gli sghei......

simone64

Mer, 22/01/2014 - 20:25

Il Milan ha vinto molto in europa (non tutto) comperando parecchio. L''inter ha speso molto ma male Noi siamo più bravi

Rico74

Gio, 23/01/2014 - 09:59

HAHAHA Fanno sorridere i commenti degli interistie ed altri accoliti che vengono qui a sfogarsi.Ma di cosa parlate che voi siete li a lottare per il 7 posto anche quest´anno.Se sono solo queste le soddisfazioni che vi da la vita direi che avete un esistenza veramente triste. Conte mi sembra che abbia fatto capire che della coppa Italia non gliene puo´fregare di meno.Tanto e´che ha schierato solo le riserve. Io non condivido questo atteggiamento,perche´secondo me dovrebbe semre giocare la formazione migliore.Anche in altri campionati le squadre migliori onorano tutte le competizioni gli undici titolari.Solo da noi fanno tutte ste storie per il turn over. E comunque attenzione perche´la Roma non ha stradominato come leggo in alcuni commenti e che anzi c´era un gol regolarissimo annullato a Peluso, che a parti invertite avrebbe creato scandalo per almeno altri 30 anni (come il famoso gol di Turone). Ad ogni modo brava Roma. Io pero´tifero´Udinese.Secondo me gli unici che meriterebbero di vincere la coppa.