Riscatto Phelps: torna a battere Lochte

Michael Phelps ce l’ha fatta. Ha rimesso dietro Ryan Lochte. Riscatto nella finale dei 200 metri nei Trials Usa di nuoto per i Giochi di Londra in corso a Omaha (Nebraska). Il plurivincitore a Pechino 2008 (8 ori) si è vendicato di Ryan Lochte che lo aveva battuto ieri in semifinale (e anche nei 400 misti) imponendosi in 1’45“7 al termine di una gara tiratissima. Cinque centesimi fra i due, duello spasmodico, bracciata dopo bracciata, un faccia a faccia davanti a 12 mila spettatori.
Lochte aveva vinto il titolo mondiale a Shanghai, Phelps aveva una fame di vittoria in questa gara da 4 anni, dall’oro con record mondiale di Pechino. «Ora comincio a crederci», ha concluso soddisfatto. Entrambi hanno ottenuto il pass per i Giochi dove saranno i principali avversari del recordman mondiale, il tedesco Paul Biedermann.
Missy Franklin, una delle più agguerrite avversarie della Pellegrini nei 200 sl, si qualifica per la prima Olimpiade dopo aver vinto i 100 dorso: tempo di 58“85, nuovo record americano. Con una strepitosa performance la 17enne ha superato il precedente primato stabilito da Natalie Coughlin, terza classificata dietro alla 18enne Rachel Bootsma (59“49). La Coughlin, che si è congratulata con la Franklin, ora ha un’ ultima possibilità per conquistare la sua terza Olimpiade:nei 100 stile libero. «Ho sognato questo momento, ma non avrei mai pensato si potesse avverare a 17 anni», ha commentato la Franklin candidata protagonista ai Giochi.
Nelle altre finali, Matt Grevers ha vinto i 100 dorso maschili. Vola a Londra anche Breeja Larson, che ha battuto nei 100 rana femminili Rebecca Soni e la detentrice del record mondiale Jessica Hardy.