Il ritiro di Zalayeta: "Potrei fare il fruttivendolo"

L'uruguiano Marcelo Zalayeta, in forza al Penarol, ha annunciato ieri che si ritirerà nel 2016

L'uruguiano Marcelo Zalayeta, in forza al Penarol, ha annunciato ieri che si ritirerà nel 2016. "Smetterò di giocare nella prima metà dell'anno. Mi sono reso conto che non sto dando quello che potrei dare. Non mi sento un ostacolo, ma questa è una decisione personale ho preso cinque mesi fa", ha detto il giocatore alla radio locale Sport. Il 36enne ex giocatore della Juventus ha negato di volersi ritirare a causa degli infortuni e ha dichiarato che "sarebbe bello finire da campione. Tuttavia, qualunque sarà il risultato, ho preso la decisione".

Alla domanda su cosa potrebbe fare dopo aver appeso le scarpe al chiodo, ha rispondo scherzando "aprirò una bancarella di frutta e verdura", aggiungendo che probabilmente resterà al di fuori del mondo del calcio. Zalayeta ha iniziato la sua carriera con il Danubio, club di Montevideo, nel 1995, prima di giocare in Italia con Juventus, Empoli, Perugia, Napoli e Bologna, Siviglia in Spagna e Kayserispor in Turchia. Con la nazionale dell'Uruguay ha segnato 10 gol in 47 presenze.