La Roma con il Bologna per non perdere il Napoli

Massì, la Roma naviga tranquilla verso il terzo posto e il preliminare di Champions league, difficilmente rimarginerà i 7 punti dal Napoli, nonostante lo scontro diretto dell'Olimpico che l'attende. Stasera se batte il Bologna dovrebbe tornare a 4 lunghezze e a +8 sull'Inter, mentre la Fiorentina si è piantata. Roma-Bologna è la sfida fra i presidenti americani, James Pallotta, di Miami, contro Joe Saputo, di Montreal. Entrambi avevano un intruso, l'avvocato Joe Tacopina, penalista impegnato nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher. Dalla vicepresidenza della Roma alla presidenza petroniana, finchè Joey volle liberarsi di Joe. Ora Tacopina è finito in serie D, al Venezia, per riportarlo in Lega Pro. Saputo non ha gradito un'altra intrusione nel suo progetto, ovvero la telefonata del presidente federale Tavecchio a Donadoni. «È sotto contratto, doveva avvisarmi».

Il subentro felsineo dell'ex ct passerà alla storia perchè «nelle ultime 22 partite, il Bologna è stato l'unico ad avere interrotto con uno 0-0 la corsa della Juventus». Lo ricorda Lucio Spalletti: «Sono tranquilli e fuori casa molto insidiosi».

Squalificato Nainggolan, non è detto che giochi De Rossi, mentre Totti vuole battere i record di Maldini, Vierchowod e Costacurta, in campo sino a 41 anni, ma da difensori. Per un attaccante 40 sono già troppi e infatti anche stasera sarà in panchina a scherzare.VZ