Roma, Garcia in bilico: al suo posto spunta Montella

Dopo la sconfitta in Champions, la panchina di Garcia traballa

L' allenatore della Roma Rudi Garcia, intervistato da Mediaset Premium al termine della sconfitta giallorossa contro i bielorussi del Bate Borisov, non cerca alibi: "Abbiamo sbagliato il primo tempo. Non c’era equilibrio, abbiamo preso gol sulla stessa fascia, ma poi quando è entrato Torosidis è cambiato qualcosa.

Siamo anche stati sfortunati e poco cinici. Il calcio è fatto di errori, per fortuna nella ripresa ho visto una reazione. Nei primi minuti eravamo partiti forte - ha aggiunto il tecnico francese -, ma dopo il gol la squadra si è disunita. È anche colpa mia se abbiamo giocato male nel primo tempo. Nell’intervallo abbiamo rimesso le cose a posto, avremmo meritato almeno il pareggio. Stasera ci è mancata anche un pò di freschezza fisica - ha concluso Garcia -. Eravamo in affanno a livello di rosa, ho schierato il miglior attacco ma è mancato equilibrio. Dobbiamo fare meno errori, ma la squadra è viva e per fortuna mancano ancora quattro giornate.Servirà fare risultato contro il Bayer Leverkusen. Siamo a due punti dal secondo posto, ovvero il nostro obiettivo per qualificarci". A Garcia per restare in sella deve vincere almeno due partite di fila. Se non vince a Palermo ha chiuso con la Roma, la Roma chiuderà con lui. Intanto Roma città tifa Vincenzo Montella. Se Garcia salta, a Trigoria potrebbe arrivare l'"areoplanino" per mettere le ali ai giallorossi.