La Roma manda ko l'Inter: i nerazzurri protestano contro Tagliavento

Una doppietta di Nainggolan e il gol di Perotti su rigore stendono l'Inter e permettono alla Roma di portarsi a meno 7 dalla Juventus. Nerazzurri a 48 punti

L'Inter di Stefano Pioli fallisce l'esame di maturità e cade sotto i colpi della Roma di Luciano Spalletti che sbanca il Meazza per 3-1. Nel primo tempo i giallorossi partono subito aggressivi e vanno in gol con Nainggolan con un gran siluro. Giallorossi padroni del campo nella prima frazione, meno nella ripresa quando l'Inter prova ad uscire fuori con personalità. Nel momento migliore per l'Inter, però, colpisce ancora Nainggolan con un missile terra-aria: vibranti proteste nerazzurre nei confronti di Tagliavento in questa ed altre circostanze. I nerazzurri ci provano e vanno in gol all'81 con Icardi che in spaccata segna su assist di Perisic. Passano solo 4 minuti, però, e la Roma cala il tris con il rigore realizzato da Perotti per fallo di Medel su Dzeko. I nerazzurri si lamentano perché in avvio d'azione c'era una spinta del bosniaco sul cileno. L'Inter reclama anche un rigore per fallo di Strootman su Eder. Con questa vittoria la Roma torna a meno 7 dalla Juventus, mentre la squadra di Pioli perde la ghiotta occasione di accorciare sulla zona Champions League e viene scavalcata da Atalanta e Lazio.

Nel primo tempo la Roma parte subito aggressiva ma la prima vera palla gol, potenziale, capita a Mauro Icardi che ben imbeccato da Gagliardini aspetta troppo e si fa disinnescare da Fazio in recupero difensivo. I giallorossi, all’10, vanno al tiro con Salah: para Handanovic. Due minuti dopo però, gli ospiti passano con il siluro di Nainggolan che non lascia scampo ad Handanovic. L’Inter risponde al 13 con Joao Mario che va al tiro e viene stoppato in angolo da un difensore della Roma. I giallorossi sono padroni del campo e al 36 il portiere nerazzurro compie un vero e proprio miracolo su Dzeko. Al 39 la squadra di Pioli reclama un rigore per lo scontro Fazio-Icardi ma, un contestatissimo Paolo Tagliavento, giustamente, lascia correre. Al 44’ Salah e Dzeko mettono paura alla retroguardia nerazzurra e un minuto dopo arriva il primo tiro in porta dei padroni di casa: Szczesny la mette in angolo.

Nella ripresa, l’Inter prova a cambiare l’inerzia della partita con una bella combinazione, al 48’, che porta al tiro Candreva: Szczesny la mette in angolo. Minuto 50’ Perisic va al tiro: si immola Bruno Peres e la mette in corner. Crescono i nerazzurri. Al 56’ la Roma raddoppia ancora con Nainggolan che lascia partire un altro siluro dei suoi che fulmina Handanovic. Nella circostanza del gol, i padroni di casa si lamentano per un fallo dello stesso centrocampista belga su Gagliardini. Al 63' Candreva calcia da pozione defilata invece di metterla in mezzo, mentre 3 minuti Icardi gira fuori un'ottima palla servitagli da Perisic. Minuto 72' rischia la Roma: Kondogbia non arriva sul pallone calciato da Candreva, poi l'Inter reclama per un contatto tra Eder e Strootman: Tagliavento lascia proseguire ma il centrocampista olandese sembra commettere fallo da rigore sull'italo-brasiliano. All'80 Manolas prende il tempo a tutti in area di rigore: palla alta. Al minuto 81 l'Inter accorcia le distanze con Icardi che insacca da pochi passi in spaccata sul cross radente di Perisic. Minuto 84' rigore per la Roma per fallo di Medel su Dzeko. Perotti sul dischetto fa secco Handanovic per la terza volta. Dopo 4 minuti di recupero Tagliavento fischia la fine: finisce 3-1 per i giallorossi al Meazza.

Commenti

stronzio

Dom, 26/02/2017 - 23:09

Avevano appena smesso di rompere per i rigori non dati a Torino e adesso romperanno per altri 15 giorni. Ce l'hanno tutti con loro, sono uno squadrone che non è inferiore a nessuno e perdono solo per colpa degli arbitri. Però domenica scorsa, quando agli avversari è stato negato un rigore clamoroso, sono stati zitti zitti. PATETICI!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 27/02/2017 - 06:39

Ebbbasta!!! non scrivete piu ovvietà per favore. E' chiaro a tutti ormai che l'Inter si lamenta degli arbitri... semmai scrivete quando non accade.