Roma sul velluto, Totti fa il solito show

Niente gol per il capitano ma due assist e una punizione da applausi

Roma Martedì ha festeggiato fino a tarda notte i suoi 40 anni, in pochi giorni ha dovuto guarire da un leggero stiramento muscolare, ma ieri sera in campo ha regalato il solito show. Un colpo di tacco, gli assist per i gol di Strootman e Salah e un bolide su punizione che avrebbe meritato miglior sorte sono le immagini della partita numero 99 in Europa per Francesco Totti. Che ha rimediato anche un'ammonizione con un intervento rude (poteva rischiare un provvedimento più grave) ma non ha trovato il gol numero 100 con Spalletti in panchina e il cinquantesimo in Europa. Sarebbe stato il regalo perfetto per il suo compleanno (i compagni di squadra gli avevano donato un orologio), potrà riprovarci presto, forse non contro l'Inter, partita nella quale dovrebbe tornare Dzeko.

Ma quello che è più importante nella serata per pochi intimi all'Olimpico è che la Roma arresta in Europa la piccola crisi del campionato. Un poker di gol che fa ritrovare il sorriso alla truppa giallorossa dopo il ko di Torino e i siluri di Ilary Blasi a Spalletti e Pallotta alla vigilia della megafesta del marito Totti. «Basta giochini e situazione create ad arte, per la Roma ci vuole rispetto», il monito del tecnico prima della sfida europea dalla quale si aspettava unione e un impegno massimo dei calciatori scelti, qualcuno meno impiegato in stagione.

Missione compiuta con tanto di spettacolo offerto dal capitano. Una vittoria in un torneo continentale è quasi un evento da quando la Roma è di proprietà americana (è la quarta in 24 partite disputate nelle Coppe). Sarebbe stata un'impresa al contrario, però, non battere i modesti romeni dell'Astra Giurgiu, club nella bufera tra debiti - la crisi finanziaria sembra senza fine e ha già portato a cessioni eccellenti - e arresti, quello del presidente Niculae, l'uomo più ricco del paese. I giallorossi tengono in pugno il match sin dall'inizio, con Strootman che realizza il suo primo gol europeo con la maglia dei giallorossi. Fazio, un goffo autogol di Fabricio e Salah completano il poker. L'unico rimpianto della serata è non essere riusciti a far segnare il capitano.

Commenti

manolito

Ven, 30/09/2016 - 12:02

competizione da oratorio---la roma ha vinto....si contro terremotati -- e dicono che sono campioni ....a prendere soldi e basta -- spettacolo???? quale ....fette di salame