Rosse deludenti, ma è Formula burattinai

Allo sconforto tecnico per una Ferrari quinta in partenza e quinta sotto lo striscione d'arrivo, in un Gp di Germania innervosito da tre cambi-gomme, si aggiunge il disappunto di vivere una Formula 1 da burattinai, con la British Mercedes a tenere i fili. Per la seconda volta nel giro di una settimana, dopo l'Ungheria, avete osservato che razza di slancio da zero (linea di partenza) a 300 km/h (Curva 1) per la macchina di Hamilton al via, pur avendosi Rosberg (altro che pattinamento!) in pole?

Se ha sorpreso l'accelerazione di una domenica prima, ha sbalordito questa seconda esibizione, nella sua robotizzazione. Un tempo, dicevamo che gli ordini di scuderia erano sacrosanti, per un costruttore che tanto investe. Oggi che gli ordini sportivi sono proibiti, viviamo l'era degli ordini tecnici: il boost temporaneo assegnato alla vettura di Hamilton, favorito per il titolo, ha fatto impallidire la subnormale accelerazione di Rosberg, che ha dato strada alle Rbr, già strategicamente premiate con il noto golpe tecnico, per spingere più indietro le Ferrari nella classifica costruttori. Non contenti, i burattinai hanno infiacchito la macchina di Rosberg, con la peggiore mappatura. Subito i media hanno titolato: Hamilton batte Rosberg. Bella fatica, con questi robot di partenza, dove basta tenere a tavoletta il pedale dell'acceleratore sul dritto. Più nessuna abilità di pilotaggio; più nessuna sportività. Solo qualifiche selvagge, che sminuiscono la Ferrari. E non siamo più sicuri che i 100 kg di carburante dalla partenza all'arrivo siano rispettati.

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 01/08/2016 - 10:02

solito articolo fazioso

Lotus49

Lun, 01/08/2016 - 10:15

Solo chi non ha mai visto la Formula 1 vera può guardare questa paccottiglia. Il povero Benzig, abituato a ben altre imprese sportive, sarà entrato in depressione a dover scrivere di questa roba.

Gius1

Lun, 01/08/2016 - 10:32

Se la Ferrari vuole mantenere il nome, si tolga dalla formula 1. Ormai, dato che siamo italiani, fanno di tutto per dannegiarci. Gli altri sono daccordo nel burlarsi di noi. Che se la corrano da Soli

Marzio00

Lun, 01/08/2016 - 11:08

Perché c'è ancora qualcuno che guarda la F1?

alfa553

Lun, 01/08/2016 - 11:13

Formula burattinai perche la macchia rossa fa pena in caso contrario sarebbe una formula fantastica......ma cosa si scrive a fare qui,tanto censurano come i nazisti, basta dire le verità e che nessuno sappia, sanno solo loro,i burattinai.......i padroni della notte.

Ritratto di bergat

bergat

Lun, 01/08/2016 - 12:48

Perchè c'è qualcuno che tifa ancora ferrari? Forse fino a 10 15 anni fa, ma ora con Lewis si tifa mercedes, come prima si tifava McLaren

adogio48

Lun, 01/08/2016 - 13:35

Scusi Ingegner Benzing la mia domanda banalissima: ma la cilindrata dei motori chi la controlla? E come? E quando? So che magari può essere imbarazzante soddisfare questa mia richiesta, ma nessuno, dico nessuno, riesce a rispondere ad una domanda così, mi ripeto, banale. Se ci sono dubbi sulla quantità di benzina imbarcata figuriamoci il resto. E detto da lei!

giosafat

Lun, 01/08/2016 - 14:00

Ormai le monoposto le guidano dal box con il joystick e la gara si decide dalla prima curva o al cambio gomme. Spettacolo inguardabile e ammosciante, meglio le gare delle moto dove il pilota conta ancora qualcosa e dove l'adrenalina corre ancora a fiumi.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 01/08/2016 - 14:01

La vera formula 1 dovrebbe essere l'espressione della potenza e dell'affidabilità di un'auto da corsa. Oggi invece è l'espressione di regolamenti spesso di parte. Togliete tutti sti balzelli, date carta libera, poi vediamo chi ce l'ha più lungo.

Tadoric39

Lun, 01/08/2016 - 14:39

Già, c'è ancora qualcuno che guarda questa roba da sbadigli, meglio il tennis anche se dopato.

adogio48

Lun, 01/08/2016 - 16:44

Ingegner Benzing aspetto una sua gradita risposta, oppure non lo sa nemmeno lei? Sarebbe grave sa?

mariod6

Mar, 02/08/2016 - 12:26

Troppi soldi dietro alle dirette televisive ed alla pubblicità, tutto gestito da Ecclestone. Dove piace a lui si va, gli altri si adeguino. Lo sport e la capacità dei piloti sono andati in ferie e non si sa quando torneranno.