Rossi: "Alla pari con Lorenzo"

Valentino pronto per Valencia: "Spero di poter fare una gara normale". Lorenzo: "Darò tutto per il titolo"

"Sto ancora aspettando la decisione del Tas, ma spero di poter disputare un Gran Premio normale e di lottare ad armi pari con Lorenzo". E' questo l'auspicio di Valentino Rossi in vista del Gran Premio di Valencia, ultimo e decisivo appuntamento del
mondiale di MotoGp. "Sarà un weekend molto intenso e anche molto importante. Voglio pensare solo a cosa accadrà in pista - ha aggiunto il pilota di Tavullia, che partirà ultimo sulla griglia di partenza qualora il suo ricorso non dovesse essere accolto - Il mio obiettivo è di fare del mio meglio con la mia squadra e sfruttare ogni sessione per arrivare alla gara di domenica con tutto quello di cui ho bisogno per esprimermi nel miglior modo possibile". "Cercherò di fare del mio meglio in pista - ha concluso Rossi - A Valencia ci saranno tanti tifosi e sono contento di questo".

E a Rossi ha risposto a stretto giro Jorge Lorenzo: "Darò tutto in pista per ottenere il titolo di campione del mondo. Siamo arrivati qui dopo una stagione molto intensa ed emozionante - ha proseguito lo spagnolo - In Malesia abbiamo ottenuto un buon risultato e abbiamo recuperato altri punti in classifica, ma dovrò dimenticare tutto quello che è successo e rimanere concentrato su Cheste, dove c'è molto in gioco". Lorenzo ha chiesto poi l'aiuto dei suoi tifosi. "Spero ci sostengano in casa - ha concluso -
Quest'anno ho vinto le tre precedenti gare che si sono svolte in Spagna e farlo a Valencia sarebbe sorprendente. Ho sempre notato il calore dei tifosi qui e sono sicuro che vedremo un grande spettacolo".

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Mer, 04/11/2015 - 17:13

..."Ho sempre notato il calore dei tifosi qui e sono sicuro che vedremo un grande spettacolo". Certo, ma i tifosi non scendono in pista. Piccola serpe invece sarà in pista e da lui c'é da aspettarsi di tutto, di più!

albertzanna

Mer, 04/11/2015 - 18:07

L'Italia deve essere ben caduta in basso, se il Giornale, con tutto quello che c'è di serio c'è da pubblicare e commentare-, mette come titolo a piena pagina Valentino Rossi. Questo motociclista, che come dote ancora più grande del suo talento di pilota ha quella dell'antipatia e la presunzione d'essere un dio, non merita una prima pagina. IO ho sempre praticato sport mettendomi in competizione in prima persona, soffrendo per fare le mie gare (perciò che non sono e mai sarò un tifoso di calcio all'italiana), apprezzo e ammiro chi ha doti sportive ed è vero gentiluomo, perciò per quella gara io farò il tifo per chiunque dei partenti, anche per il più modesto, ma non lo farò certo per Rossi, che se per caso si piazzerà bene o vincerà, per me sarà evidente che in queste due settimane gli sarà stata comperata la gara. Spiacente sig. Valentino, ma tu non sei un esempio di ciò che io chiamo la genialità e capacità di lavoro italiana.

precisino54

Mer, 04/11/2015 - 18:50

X albertzanna; invece tu mostri una assoluta prevenzione per Vale che di certo ha vinto 9 titoli non per caso, nell'arco di venti anni, nonostante le tue idee.

Dado2013

Mer, 04/11/2015 - 19:40

Non mi sembra che pensa solo a cosa accadrà in pista visto che va per tribunali elemosinando uno sconto di pena! Ti meritavi la bandiera nera all'istante in Malesia

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 04/11/2015 - 20:33

La verità è che al momento di sport se ne parla molto ma se ne vede poco. E' tutto un grande baraccone autoreferente in cui governa chi ha più soldi. Come nel calcio e nell'automobilismo.

tRHC

Mer, 04/11/2015 - 20:33

albertzanna:GRANDE AL 100% Il tuo post legge e racconta la verita' sul "campione sbruffone"XPrecisino54:mi dispiace ma tu di sport non capisci una mazza(niente di personale)ma lo sport non sono solo numeri,i numeri sono lo sport dei fanatici,lo sport e' quello che racconta il SIGNOR X ALBERTZANNA Saluti e cordialita' a tutti

111

Mer, 04/11/2015 - 21:17

Rossi e' con Agostini il piu' grande pilota di motocicletta ditutti I tempi, tipo Nuvolari e Schumaker. Grandi Campioni dentro e fuori delle piste. Ad alcuni abitanti e/o ospiti della sfortunata penisola italica non piacciono questi SuperCampioni probabilmente perche' a loro piacciono corridori poco corretti e con poco o nessun talento (bidoni???? si!) ma con molto molto supporto economico delle "grandi" imprese pubbliche italiane quali per esempio Biaggi e Fisichella. Ma potrei citarne molti altri. Questa gente si rode il fegato a vedere questi SuperCampioni che hanno saputo emergere a loro dispetto... VIVA ROSSI!

albertzanna

Mer, 04/11/2015 - 21:56

PRECISINO54 - E' ancora consentito in Italia avere dei pareri, almeno sportivamente, visto che in politica pare che ci venga ormai anche impedito votare (lei lo sa che Rossi è di quella parrocchia, si, proprio di quella, me l'ha confermato il mio amico Widmer - tipo nome romagnolo - che della famiglia Rossi è grande amico ?) Io non sto discutendo le qualità di Rossi come pilota motociclistico, nulla da dire e tanto di cappello per i suoi 9 titoli mondiali, ma tutto da ridire su Rossi come uomo, come carattere, come grosso gasato. Rossi non è la prima volta che in pista si comporta in una certa maniera......, diciamo non propria ortodossa. Ho detto il mio parere sincero e ben ponderato, e certamente non me ne vergogno.

dancosta23

Gio, 05/11/2015 - 01:07

Per albertzanna: 1)non vedo il titolo su Rossi a piena pagina 2)nel 2015 ci ostiniamo a fare i perbenisti in internet?lo sport ad un certo livello diventa qualcosa di diverso!E soprattutto chi lo pratica al grado massimo non é uno sportivo della domenica:é il suo mestiere,la sua vita!E per essere il migliore devi essere talmente sicuro di te da essere superbo,devi voler prevalere con tutto te stesso pensando SOLO a te perché il premio sportività non lo vinci,é il Mondiale che ti giochi!Per essere il migliore del Mondo devi avere più fame di tutti gli altri lupi,perché ad un certo livello si diventa per forza lupi se si vuole continuare a far parte di quel mondo,altrimenti si satolleranno con la tua carcassa e la butteranno via.Maradona com'era?Non si sentiva Dio nel suo mondo?É proprio questo che rende più forte il più forte:sentirsi un dio.Essere amato o essere odiato.Dividere l'opinione del popolo.Crearsi seguaci e,nel caso non ce ne fossero,anche nemici.

precisino54

Ven, 06/11/2015 - 11:22

X tRHC - 20:33; sono spiacente doverti dire che le tue parole: “...di sport non capisci una mazza ...” puoi con maggior correttezza dirle a quello che ogni mattino vedi mentre ti radi: senza troppo volermi citare o farmi vanto, ne ho praticato in quantità ed in varie discipline, unica mia gratificazione sempre il rispetto dell’avversario e delle regole del gioco, scritte e etiche!

precisino54

Ven, 06/11/2015 - 11:46

X albertzanna - 21:56; con un certo ritardo, sono stato “in visita” ad un paio di ospedali, rispondo alla tua. Correttamente affermi che ognuno ha il diritto di avere una opinione e di poterla ribadire, specie se con educazione e rispetto altrui; su quanto sta avvenendo in altri ambiti ahimè siamo tutti in grado di valutare in attesa di poter dire la nostra. Affermi che 9 titoli non sono un caso, ma hai tanto da ridire sull’uomo; te ne lascio ovviamente la facoltà, ad ognuno le proprie idee. Scherzosamente potrei avere io tanto da criticare in VR per lo meno come sportivo, essendo notoriamente interista ed io da sempre milanista. Degli altri aspetti, ed in particolare la questione fiscale, non parlo e non per evitarne la censura: a parte l’aver saldato il suo dovuto, non sempre sono certe le vicende, sempre presente la piccola/grande differenza tra evasione ed elusione; ben altri soggetti hanno pontificato per poi essere pizzicati con le mani nella marmellata.