Rui Patricio, 3 gol poche colpe. Pepe leone

6 RUI PATRICIO Tre gol subiti, colpe molto poche.

5,5 CEDRIC La catena di destra con Bernardo Silva fatica molto contro un Isco che spariglia fin troppo spesso le carte.

6 PEPE Lotta come un leone e spesso vince, gomitata di Diego Costa a parte.

5,5 FONTE Il punto debole di una retroguardia molto ballerina, che non sembra avere dei veri leader.

5,5 RAPHAEL GUERREIRO Di mettere un cross degno di questo nome in area non se ne parla; soffre molto la spinta spagnola sulla sua fascia.

5 BERNARDO SILVA Incide poco in fase offensiva, soffre come non mai in quella di non possesso (dal 24'st QUARESMA sv)

5,5 CARVALHO Non asseconda il compagno di mediana e spesso si ritrova a ballare senza punti di riferimento.

6 MOUTINHO Dovrebbe essere il faro della squadra, si ritrova spesso in affanno perché non supportato dai suoi compagni.

5 BRUNO FERNANDES Si perde in una mediana che viaggia a ritmi troppo lenti di fronte ai maestri di palleggio spagnoli (dal 23'st JOAO MARIO 5,5 Sembra quello dei tempi dell'Inter)

9 RONALDO Su rigore, su punizione e su azione: dopo una sola gara già capocannoniere con 3 gol, le speranze del Portogallo sono tutte sul suo estro.

6 GUEDES Vive all'ombra di Ronaldo, al quale offre l'assist in occasione del momentaneo 2-1. Poteva fare sicuramente di più.

Ct: Fernando Santos 6. Un insieme di giocatori che ruotano attorno a CR7.