Sacchi: "Troppi stranieri in campo. Non è campionato italiano"

Arrigo Sacchi: "Anche al Real Madrid ce ne sono, ma ci sono anche tanti spagnoli perché lo esige il pubblico. In Italia se vinci con 25 stranieri va bene lo stesso"

Riesplode la polemica sui troppi stranieri che militano nel campionato italiano. Ad accendere la miccia è Arrigo Sacchi, a margine della presentazione a Coverciano del neo tecnico dell’Under 21 Luigi Di Biagio. Quando gli chiedono come sarà il prossimo campionato l'ex tecnico del Milan e della Nazionale, attualmente coordinatore delle nazionali giovanili, risponde in questo modo: "Se mi metto a leggere le formazioni delle varie squadre non è certo un campionato italiano".

Sacchi ha a cuore soprattutto le sorti del calcio azzurro, ma il suo ragionamento è di respiro più ampio e tocca anche la qualità dei campionati e le attitudini dei singoli club, tifosi inclusi: "Purtroppo la storia dice che quando ci sono troppi calciatori stranieri a soffrire sono il nostro calcio e le nostre Nazionali. Eppure - prosegue Arrigo - se guardiamo ad esempio al Real Madrid, è vero che lì ci sono tanti campioni stranieri ma ci sono anche tanti giocatori spagnoli, spesso provenienti dal vivaio. Perché lo esige anche il pubblico".

Inevitabile il confronto con il nostro calcio: "In Italia - commenta con amarezza Sacchi - interessa solo vincere e se ci riesci anche con 25 giocatori stranieri in campo, va bene lo stesso. Questo però non fa bene al nostro calcio". Tornando al calcio azzurro, per far crescere d’esperienza gli azzurrini delle varie rappresentative, Sacchi, d’accordo con la Federazione, ha fatto loro disputare la scorsa stagione ben 115 partite di cui 96 internazionali.

Commenti

disalvod

Ven, 09/08/2013 - 16:45

ORMAI IN ITALIA QUELLE CHE FANNO SCALPORE SONO LE BELLE NOTIZIE PERCHE' A QUELLE BRUTTE O BRUTTISSIME CI SIAMO TUTTI ABITUATI.SE DIPENDESSE DA ME BOICOTTEREI TUTTE LE PARTITE A QUALSIASI LIVELLO SINO A QUANDO LE SQUADRE ITALIANE NON SARANNO RAPPRESENTATE AL 100% DA TUTTI GIOCATORI ITALIANI.IL CAMPIONATO ITALIANO E' DIVENTATO ORMAI IL CAMPIONATO DEGLI STRANIERI STRAPAGATI IN UN MODO VERGOGNOSO.

-cavecanem-

Ven, 09/08/2013 - 16:49

Concordo in pieno con Arrigo. Il tifoso Italiano deve boicottare gli stadi, solo cosi' si porra' fine a sto calcio marcio. E' diventato un mercato e' basta, scambiano giocatori come si faceva con le figurine panini..e intanto squadre che dovrebbero esser pilastri nazionali non hanno manco piu' un Italiano. Vergogna.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 09/08/2013 - 17:20

Beh! Meno male che qualcuno incomincia a rendersi conto! Chiamare Campionato italiano squadre cmposte in maggioranza da stranieri? Una BUFFONATA!

plaunad

Ven, 09/08/2013 - 18:05

HA RAGIONE DA VENDERE !!!!

chiara 2

Ven, 09/08/2013 - 19:12

Carissimo e se ne accorge solo ora???

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 09/08/2013 - 20:17

quello che si ripetono molti italiani.La barca e' piena di estracomunitari.

moshe

Ven, 09/08/2013 - 20:36

Sacchi ... ti sei svegliato un po' tardi !!! Dove hai dormito sino ad oggi ? ... e quello che dici, vale anche per le squadre di club !

disalvod

Ven, 09/08/2013 - 20:56

MA ALLA FINE,COME IN TUTTE LE COSE CHE AFFLIGGONO E CONDANNANO L'ITALIA,COME REAGISCE IL POPOLO ITALIANO?COME AL SOLITO:NON GLIENE FREGA UN ....NULLA.

G_Gavelli

Sab, 10/08/2013 - 00:08

Sai, Arrigo, quanto me ne sbatto le palle! Magari la mia squadra vincese schierando soli comunitari ed extracomunitari: gioca in Italia. Basta con il beceronazionalismo!!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 10/08/2013 - 09:06

certo più costa meglio è gli italiani vivono di fumo e di parole una sorta di beata ignoranza.