Al Sachsenring Rossi sfida Marquez Ecco com'è andata nelle ultime edizioni

Il fine settimana del motomondiale porta i piloti della MotoGP sul circuito del Sachsenring sul quale si corre il Gran Premio di Germania 2014. E' la nona gara stagionale, giro di boa di un campionato che finora ha visto un solo vincitore Marc Marquez. Il pilota spagnolo è tra l'altro imbattuto su questo circuito dove ha vinto sin dalla sua prima apparizione, nel 2010 con la classe 125. Vediamo la cronistoria degli ultime stagioni nella classe regina.  

Lo scorso anno al Sachsenring vittoria per Marquez

Marc Marquez arriva al Sachsenring da vincitore delle prime 8 gare della MotoGp e si appresta a centrare la "nona", in un circuito che gli è sempre stato amico come dimostrano le quattro vittorie consecutive; nel 2010 con la 125,  nel 2011 e nel 2012 in sella alla Moto2, ed infine nella scorsa stagione quando, da rookie, si aggiudicò la MotoGP. La pista tedesca è uno dei tracciati più brevi dell'intera stagione e ha uno sviluppo con molte curve, sicuramente più adatto alle gare delle cilindrate inferiori, ma che è stato sempre caratterizzato da grandi sfide anche nella MotoGP. Ripercorriamo le ultime edizioni più emoionanti a partire da quella disputata nel 2003. 

Nel 2003 il GP di Germania si corre il 27 Luglio e quella gara passò alla storia come una delle più avvincenti con un testa a testa tra Valentino Rossi e Gibernau che durò per tutta la durata della corsa con sorpassi e controsorpassi tra i due che fanno venire i brividi al pubblico. Nell'ultimo giro, dopo un sorpasso da antologia del pilota italiano, lo stesso Rossi viene superato in volata da Gibernau per 60 millesimi, con Valentino arrabbiato con se stesso per avere allargato troppo nell'ultima curva. Nel 2004 la classifica generale vede una lotta serrata tra Rossi e Biaggi, ed al Sachsenring è il pilota romano a vincere davanti a 90mila spettatori, tornando ad un solo punto nel Mondiale da Rossi ed in piena corsa per il titolo. Rossi si piazza al quarto posto mentre il podio è completato dalle altre Honda di Barros ed Hayden. 

Il 2005 vede la gara spezzata in due tronconi: nella prima parte Nicky Hayden, è in testa davanti a Barros, Rossi, e Capirossi, poi al quinto giro l'interruzione per la caduta di Hopkins su Suzuki. Alla ripartenza dietro all'Americano si fanno sotto Gibernau e Rossi e la gara diventa a 3. Gibernau comanda, Rossi passa Hayden e si mette alla caccia dello spagnolo quando mancano 6 giri, ma nonostante tutti i tentativi Gibernau resta in testa, poi va lungo e regala la vittoria al pilota italiano.  Nel 2006 Rossi è solo decimo al via ma compie una grande rimonta e dopo 13 giri è in testa, dopo grandi duelli con Roberts, poi con Tamada, e successivamente Melandri, che finirà secondo, Hayden e Pedrosa. Roberts cade nel finale ed elimina anche Tamada.  L'anno successivo vince per la prima volta lo spagnolo Pedrosa, con Capirossi alle sue spalle davanti a Hayden, terzo dopo un anno di assenza dal podio, mentre Stoner, compagno di squadra di Capirossi, si deve accontentare del quinto posto. 

Nel 2008 si corre sotto il diluvio, e Stoner guida magnificamente la sua Ducati al primo posto in una pista che assomiglia sempre di più ad un acquitrinio. Rossi è secondo, senza mai impensierire il leader della corsa, mentre Lorenzo e Pedrosa sono costretti al ritiro. Per la terza posizione Vermuelen su Suzuki, vince la volata nei confronti di Alex De Angelis.  Nel 2009 si registra l'ultimo successo di Rossi che batte il compagno di squadra Lorenzo per 99 millesimi con l'altro spagnolo Pedrosa, al terzo posto. Per il pilota di Tavullia è il 101esimo successo nel mondiale.

Anche il 2010 vede una corsa in due frazioni; la prima dura appena 8 giri con incidente per Edwards, Espargaro e De Puniet, che si frattura tibia e Perone. Quando le moto ripartono allunga con autorevolezza Pedrosa, che mette in fila Lorenzo e Stoner, che vince la volata con Valentino Rossi. Nel 2011 Pedrosa ottiene il bis con la sua Honda HRC, ed il podio è ancora composto da Lorenzo e a Stoner, che si piazzano nello stesso ordine dell'anno precedente. La gara è molto combattuta e si decide sull'ultima curva. Per Pedrosa è un ritorno vincente alle gare dopo averne saltate 3 a causa di una caduta a Le Mans.

Grande edizione anche quella del 2012 che vede il terzo successo consecutivo di Pedrosa; la lotta è ancora una volta con Stoner e Lorenzo. Il pilota Yamaha si piazza in seconda posizione davanti a Dovizioso, mentre Stoner esce di pista proprio nel duello con il compagno di squadra. Nel 2013 è la volta di Marquez che proprio nel Gp di Germania conquista la testa del mondiale. La sua vittoria è netta, davanti a Crutchlow che rimonta nel finale ma resta a 1,4 secondi di distacco. Rossi deve accontentarsi del terzo gradino del podio, dopo aver guidato la gara nei primi giri. Marquez approfitta anche dell'assenza di Lorenzo e Pedrosa, fuori dopo le prove e sfrutta la vittoria al Sachsenring come trampolino verso il titolo mondiale.