Sampdoria, Ferrero è una furia: "Cacciate l'arbitro Di Bello"

La Sampdoria ha perso al 95, per 2-1, contro il Napoli dopo essere stata in vantaggio fino al 77'. Per i blucerchiati, l'espulsione di Silvestre ha condizionato l'incontro

Massimo Ferrero, Presidente della Sampdoria, è una furia contro l'arbitro Di Bello. I blucerchiati hanno perso 2-1 al 95' contro il Napoli dopo essere stati in vantaggio per 77 minuti. Gli ospiti, però, hanno dovuto giocare in 10 uomini dal minuto 61 per la severissima espulsione, per doppio giallo, di Matias Silvestre. Il numero uno della Samp, non ci sta e al termine dell'incontro si è scagliato contro il direttore di gara: "Questa partita l’ha decisa l’arbitro. Silvestre non tocca Reina, l’arbitro potrebbe avere una svista ma il quarto uomo cosa ci sta a fare? Non possono espellere un difensore centrale e rovinare la partita. Devono smetterla, il sistema deve cambiare, ringrazio l’arbitro Di Bello. Hanno dato 5 minuti di recupero e all’ultimo minuto abbiamo preso gol, potevano dircelo prima che stavamo a casa. Abbiamo fatto una grande partita, sono molto incazzato".

Ferrero non riesce a darsi pace per non essere riuscito ad uscire dallo stadio San Paolo con un almeno un punto: "Se l’arbitro espelle un giocatore e mi falsa tutta la gara ho già perso. Di Bello facesse mea culpa. Basta, mettiamo la moviola in campo e mandiamo a casa questi arbitri. Forse saremmo tornati a casa con un pareggio, era un risultato che poteva starci ma così non si può fare. Perdere una partita così è vergognoso". Emiliano Viviano, portiere della Sampdoria, attualmente fermo per un infortunio al polso, su Twitter, ha espresso la sua rabbia così: "Scarso, scarso, scarso, scarso, scarso". Il cinguettio dell'ex Palermo, però, è stato poi prontamente rimosso.


Commenti

mariano

Dom, 08/01/2017 - 12:32

La lagna frutta. Si lamentano sempre, e gli arbitri li accontentano. Non meritavano di vincere, un pareggio era forse il risultato più giusto. I soliti napoletani che chiagnono e fottono.

chebruttaroba

Dom, 08/01/2017 - 14:51

Penso che il problema sia il "Bello". I Lo Bello erano scarsi uguali.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 08/01/2017 - 15:19

SILVESTRE; SI MERITAVA LA CARTA ROSSA GIA AL PRIMO FALLO FATTO SU REINA DOVE LUI HA CARICATO IL PORTIERE DEL NAPOLI NEL AREA DEI 5 METRI! NON BASTANTE QUESTO! QUESTO IDIOTA HA INSISTITO CARICANDO DA DIETRO REINA E FACENDOLO QUASI CADERE É LA SOMMA DI QUESTI 2 FALLI É LA CARTA ROSSA CHE LUI STAVA AD IMPLORARE DAL;ARBITRO! CHE FERRERO VEDE SOLO IL PRIMO FALLO IO LO POSSO CAPIRE; MA RESTA IL FATTO CHE SILVESTRE HA DATO PROVA DI ESSERE UN COMPLETO IDIOTA INSISTENDO NELLA CACCIA A REINA!.

lorenzovan

Dom, 08/01/2017 - 17:27

pascuaaaaaaaaaaleeeeeeeeeeee esssssposito...mannaggia...ma che mi combini!!!! finche le castronerie le dici in politica..beh...le attenuanti te le concediamo tutte...mica tutti nascono cavalieri...ci devono essere anche i cavalli...lololo o gli asini...rilolol...ma ripetersi anche nello sport!!!! allora non e' problema dell'argomento in discussione...e' proprio un problema...innato...he he he

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Dom, 08/01/2017 - 18:56

Ci penserà l'"Europa" a dichiarare che il napoli, come altre italiane in gioco (forse capitolo a parte l'"odiata" juve), e' una squadra di buon (e non oltre) livello...Peccato che con questi metodi "mafiosi" di buon livello ma forse un po' meno, è il campionato italiano, che e' sempre piu' una farsa a favore delle solite 5 o 6 che hanno, oltre potere politico, un ampio bacino di tifosi, e quindi di abbonati (sky e ladrate varie), e quindi di marketing, e quindi di giro d'affari.....e cosi via , cosi discorrendo, FORZA REAL