Sandro Mazzola: "La Juve? Ho festeggiato tutta la notte"

Sandro Mazzola non si nasconde e ai microfoni di Un giorno da Pecora racconta tutta la sua "goduria" per la sconfitta della Juventus

Sandro Mazzola non si nasconde e ai microfoni di Un giorno da Pecora racconta tutta la sua "goduria" per la sconfitta della Juventus nella finalissima col Real Madrid. "Juve-Real? Ho festeggiato tutta la notte, ma ora la festa è finita. Ci prepariamo per la prossima...Perché ha fatto il tifo contro la Juve? Sai com'è: io guardavo la partita e vedevo una squadra che c'era e l'altra che non c'era. E sai com'è, pensavo a quella squadra che stava vincendo". Poi Mazzola racconta la sua "festa": "Intanto mi sono divertito andando in giro con tutti gli altri. Qui da me, in provincia di Milano, c'era di tutto, macchine che suonavano, clacson, gente che cantava. Se ho 'esultato' suonando il clacson? Si, certo, anzi, visto che me lo aspettavo, avevo fatto mettere un duplificatore, in modo che il clacson suonava molto più forte del solito". Mazzola ha festeggiato per il suo passato da interista e per il suo legame col Torino. "Tutte e due: il Toro è nel cuore, e all'Inter devo sempre qualcosa". Poi parla anche della reazione di alcuni juventini: ''Quando tu fai arrabbiare 'quelli', sei sempre contento''.

Commenti

ruggerobarretti

Mar, 06/06/2017 - 00:06

E questo sarebbe un uomo di sport?? Già dimenticato il pallone non è uno sport.

E_L

Mar, 06/06/2017 - 08:38

Avevo una certa stima, del signore sopra intervistato, come calciatore e come uomo. Si è rivelato in tutta la sua bassezza. Saluti

Cinele

Mar, 06/06/2017 - 11:26

Uomo di nessun spessore