Sarri espulso e insultato: "Str***o italiano"

Il tecnico del Chelsea insultato dopo essere stato allontanato dalla panchina: la FA aprirà un'indagine

La stagione del Chelsea continua a non essere brillante, e lo testimonia il pareggio per 2-2 ottenuto nella giornata di ieri contro il Burnley. Il solo punto conquistato complica e non poco la corsa dei Blues per la Champions League: l'Arsenal è a -1 e il Manchester United a -3. Nel finale del match contro i Clarets è stato espulso Maurizio Sarri per eccessive proteste avvenute al di fuori dall'area tecnica per l’ammonizione ai danni di Kovacic: dalla panchina avversaria qualcuno lo avrebbe poi chiamato "Str***o italiano".

Indagine aperta

Il tecnico italiano ha infine deciso di non presentarsi in conferenza stampa e perciò è stato sostituito dal suo vice Zola, che ha riferito: "Sarri è stato espulso, penso che sia stato anche offeso, quindi non ha ritenuto che parlare fosse la cosa giusta. Penso che gli sia stato detto qualcosa dalla loro panchina, vedremo cosa fare a riguardo. Penso che la vicenda avrà un seguito: Capiamo che l'adrenalina possa giocare brutti scherzi, ma era rattristito". Dagli ambienti inglesi trapela che la FA aprirà un'indagine: gli eventuali colpevoli rischiano fino a 5 giornate di squalifica.

Va sottolineato inoltre la furia di Gonzalo Higuain quando al 77' è stato sostituito da Giroud: il Pipita ha gettato con rabbia una bottiglia mentre tornava in panchina. Ieri ha ritrovato il gol.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?