Sarri ha già vinto uno scudetto. Quello della maleducazione

L'allenatore del Napoli risponde con un "vaffa" alla domanda di una giornalista. Un altro colpo all'immagine del club partenopeo

Basterebbe avere 40-50 anni per ricordare certi detti: parli come uno scaricatore di porto, parli come un pecoraio o peggio (ahinoi!) come un villico. Oggi potremo aggiungere: parli come Sarri. E distillare una sfilza di beceraggini senza temer di aver dimenticato qualcosa. Appunto Maurizio Sarri lo ha confermato l'altra notte, nella sala stampa di San Siro, quando alla domanda posta con garbo e nemmen temeraria di Titti Improta, bionda giornalista di Canale 21 (tra l'altro figlia di Gianni Improta, mezzala del Napoli anni Settanta), ha risposto con invalicabile coerenza della sua classe: «Sei bionda e sei carina e non ti mando affan...». Voleva essere una battuta, forse. Sono seguite risate non proprio tipiche della solidarietà. Anche se gran parte dei presenti è rimasta sorpresa, se non scandalizzata. Poi Sarri e l'addetto stampa hanno cercato di medicare dietro le quinte, accertandosi se la giornalista fosse permalosa e nel caso scusarsi.

Permalosa? Perché mai? In fondo uno ti ha appena mandato a «fare in c» solo per aver posto una domanda. Va aggiunto: fortunata lei. Se, invece di una bella ragazza, ci fosse stata una signora, con meno appeal estetico, come ne sarebbe uscita? Non c'è da immaginare se il quesito l'avesse posto un uomo... Sarri è così raffinato da aggiungere il distinguo estetico e di sesso. Direte: perché scandalizzarsi? E' già successo in altre situazioni: Mancini ne fece le spese. L'altra sera, pochi minuti prima della lezione di bon ton, l'allenatore aveva lasciato, scocciato, una diretta Tv. Quando si parlava di pecorai, scaricatori di porto e villici l'Italia godeva di minor cultura e meno Dottori. L'educazione non ha tempo, ma Sarri ha la fortuna di essersi acculturato. Non sarà certamente oppresso dalle stesse fatiche dei signori di cui sopra. Senza parlare della diversità di remunerazione economica.

Peccato davvero: il tecnico del Napoli finora ci ha mostrato la bravura del preparatore tecnico, ma pure limiti umani e caratteriali. Allenatore fortemente imperfetto: basti vedere il monotematismo tattico. Sarà mai da grande squadra? La persona non si tocca, ma sul personaggio pubblico c'è da dire: pessimo per atteggiamenti, ricerca degli alibi e sprezzo del lavoro altrui (vedi giornalisti, contro i quali anche personaggi a lui vicini non sono leggeri nei toni). Altrove qualcuno lo avrebbe zittito o multato. Chissà mai il Napoli non voglia difendere la propria civiltà di società. In Italia ci siamo lamentati per gli eccessi di Mourinho: permeati da un pizzico di genialità, quasi mai con parole fetenti. Allora che pensare? Chapeau al vecchio Mou, uno che sa usare l'intelligenza.

Ps: è stato notato il silenzio ufficiale dell'addetto stampa quando Sarri ha esagerato. A ciascuno il suo bon ton.

Commenti

LongJohn

Mar, 13/03/2018 - 09:15

Un cafone.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 13/03/2018 - 09:29

come allenatore sembra sia molto bravo a far giocare bene ...... come Educazione,Rispetto,Arroganza, si è allineato alla Dirigenza di quella Squadra e di tanta gente di quella Città.

yulbrynner

Mar, 13/03/2018 - 10:10

sarri chi? non l'ho manco in nota, personaggio x me insignificante!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 13/03/2018 - 10:27

Rispecchia napule.

schiacciarayban

Mar, 13/03/2018 - 10:31

Sarri è un cafone, e comunque il Napoli non è una squadra che può vincere lo scudetto.

batpas

Mar, 13/03/2018 - 11:25

grave che prima di qualificarsi per quello che è ha pure avuto una bella pausa di riflessione; e se avesse risposto di istinto cosa avrebbe detto ?

enzotau2

Mar, 13/03/2018 - 11:56

Ma che bravi tutti quanti, compresi i giornalisti di questo giornale. Invece di interrogarsi sui colleghi che hanno riso, quelli non sono cafoni? irrispettosi verso la collega? Poi lasciamo stare i commenti scemi qui sotto rivolti ad offondere.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 13/03/2018 - 11:58

98NARE, capisco che tu non abbia il senso della vergogna, ma almeno dovresti avere quello del ridicolo, ti impedirebbe di fare delle brutte figure. Hai notato, magari dall'accento, che Sarri non appartiene alla ;"gente di quella città"? Sei infelicemente prevenuto!!! Quindi i tuoi commenti lasciano il tempo che trovano .Comunque tu continua tranquillamente a roderti che noi continueremo a fregarcene dei tuoi vaniloqui.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 13/03/2018 - 12:52

NOI NAPOLETANI SIAMO SEMPRE FATTI OGGETTI DI DISPREZZO!RAZZISMO!É INFATTI I TIFOSI DELLA JUVE AD OGNI PARTITA GRIDANO O METTONO STRISCIONI CON LA SCRITTA "VESUVIO LAVALI CON IL FUOCO" ED ALTRI INSULTI!COSA CHE LA FIGC DOVREBBE SANZIONARE CON SQUALIFICHE DI CAMPO!É IO IN EUROPA NON HO MAI VISTO UNA SQUADRA COME IL NAPOLI!CHE DEVE LOTTARE NON SOLO CONTRO LA JUVE!MA ANCHE CONTRO STAMPA!TV!SKY CHANNEL!É GIORNALISTI PREZZOLATI DAGLI INTERESSI DI CHI FÁ PROFITTI CON LE VITTORIE DELLA JUVE!IO CREDO CHE IN ITALIA NEI PROSSIMI 20 ANNI CHI VINCERÁ LO SCUDETTO SARA SEMPRE LA STESSA SQUADRA!É CIOE LA JUVENTUS CON TANTI SALUTI ALLE ALTRE SQUADRE CHE NON AVRANNO NESSUNA SPERANZA DI POTER BATTERE UN SISTEMA CORROTTO E SQUALLIDO!CON TANTI SALUTI AL CALCIO ITALIANO!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 13/03/2018 - 13:05

SARRI HA VINTO LO SCUDETTO DI MALEDUCAZIONE PERCHE HA MANDATO A FxxxxxO UNA GIORNALISTA?!É ALLEGRI CHE MANDA A FxxxxxO IL 4 UOMO A BORDOCAMPO SENZA ESSERE PUNITO!ALLORA COSA HA VINTO?!POSSIBILE CHE IN ITALIA LA SOLO SQUADRA CHE NON VIENE MAI PUNITA É LA JUVE?!.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 13/03/2018 - 17:43

riccardo signore, anche oggi la pagnotta da portare a casa è stata guadagnata; bravo!

pisopepe

Mer, 14/03/2018 - 07:31

SARA' MALEDUCATO MA VOI GIORNALISTI SIETE DELLE NULLITA'