Scandalo nel calcio inglese: Redknapp finisce nell'occhio del ciclone

Scandalo nel calcio inglese: l'ex tecnico del Tottenham ha svelato come alcuni suoi ex calciatori abbiano scommesso su una loro partita

Sono giorni di sgomento per il calcio inglese: dopo lo scandalo Allardyce è toccato a Harry Redknapp finire nell'occhio del ciclone, con delle dichiarazioni choc. Dopo le presunte tangenti intascate da manager e dirigenti di alcune società per la compravendita dei giocatori ecco le scommesse illecite. L'attuale commissario tecnico della Giordania avrebbe svelato che alcuni suoi calciatori scommisero su una loro stessa partita. Redknapp è stato ripreso, a sua insaputa, mentre raccontava come i suoi calciatori avessero puntato in modo pesante sulla vittoria di un match, che avrebbero poi disputato, e che addirittura uno di loro avrebbe consigliato a un agente di ipotecare la casa visto che le quote erano favorevoli. Secondo l'ex tecnico del Tottenham alcuni giocatori avrebbero anche scommesso cifre vicine alle 20.000 sterline, circa 23.000 euro.

Secondo il regolamento della Football Association, in Inghilterra i calciatori non possono scommettere su partite in cui sono coinvolti direttamente e gli allenatori devono denunciare fatti di questo tipo, cosa che non ha fatto Redknapp che è venuto sì a conoscenza della cosa a fatto già accaduto, ma non ha mai denuciato. Addirittura anche gli avversari della squadra di Redknapp avrebbero scommesso sull'esito del match e che si aspettavano una squadra imbottita di riserve visto che era l'ultima giornata del campionato: il 69enne invece, mandò in campo la formazione migliore e la sua squadra vinse in maniera agevole. Questi fatti sono stati messi a conoscenza dal Telegraph, ma nel resoconto del quotidiano non c'è alcun riferimento specifico a nessuna squadra o calciatore. Redknapp ha allenato oltre al Tottenham anche il West Ham, il Portsmouth, Southampton, QPR e Bournemouth. Secondo quanto riporta Sky Sports la FA aprirà un'inchiesta su Redknapp

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 02/10/2016 - 10:58

Possono sempre dare la colpa a Facchetti......