Scandalo Volkswagen investe il calcio tedesco

Il caso Volkswagen potrebbe avere un effetto collaterale che colpirebbe il calcio tedesco: ecco come

Il caso Volkswagen potrebbe avere un effetto collaterale che colpirebbe il calcio tedesco. L'indotto del calcio dei campioni del mondo vedrà diminuire sensibilmente l'afflusso di denaro proveniente dalle sponsorizzazioni della casa automobilistica. Nel calcio la Volkswagen da anni investe decine e decine di milioni di euro. "Quando una società soffre finanziariamente il marketing è il primo settore a essere sacrificato" ha affermato Andre Bühler, direttore del German Institute for Sports Marketing.

Dunque, risparmiare e tagliare sarà la parola d'ordine della VW per il futuro. Austerity che colpirà per prima il Wolfsburg, di cui la casa automobilistica è proprietaria. "Sono abbastanza sicuro che quello che sta accadendo non avrà nessuna ripercussione economia e sportiva sul club", ha detto Klaus Allofs, direttore sportivo del club. I vicecampioni di Germania e detentori della Pokal, infatti, dovranno prepararsi a veder ridotto il budget a loro disposizione. In vendita i pezzi pregiati. Uno di questi potrebbe essere Julian Draxler, appena acquistato dallo Schalke per 36 milioni di euro, il cui ingaggio da 5 milioni di euro l'anno potrebbe diventare insostenibile per il club. Ma i tagli riguarderanno anche Bayern e Ingolstadt. Entrambi i club bavaresi sono sponsorizzati dall'Audi, marchio del gruppo Volkswagen e uno degli sponsor più importanti, che possiede l'8,3% delle azioni dei campioni di Germania e il 20% del pacchetto azionario della neo promossa in Bundesliga. Ma la lista dei club a rischio è lunga. Ci sono altre 16 squadre, che militano nelle serie minori del calcio tedesco, che potrebbero perdere la sponsorizzazione della VW e vedere a rischio la loro sopravvivenza. Tra queste le seconde squadre di Schalke, Dortmund, Mönchengladbach, Werder e Amburgo.