Champions, scontri prima di Napoli-Liverpool: ferito un tifoso inglese

Alcuni tifosi del Liverpool, nella notte, sono stati aggrediti dai tifosi del Napoli in pieno centro. Un supporter inglese è anche finito in ospedale con una prognosi di sette giorni. Il Questore: "Episodio inqualificabile e immotivato"

Questa sera alle ore 21, allo stadio San Paolo, il Napoli di Carlo Ancelotti ospiterà il Liverpool di Jurgen Klopp nell'atteso match di Champions League, valido per la seconda giornata. Gli azzurri hanno voglia di rivalsa dopo aver steccato all'esordio contro la Stella Rossa, mentre i vice campioni in carica vogliono continuare a vincere dato che sia in campionato che in Champions League stanno volando. Purtroppo, però, nella notte la vigilia del match è stata gravemente macchiata dall'aggressione di alcuni tifosi inglesi da parte dei supporters azzurri. La società inglese, proprio nella giornata di ieri, avava invitato i propri tifosi a non girare da soli per le vie di Napoli, a non utilizzare bus e metro e a non girare con le sciarpe al collo: purtroppo le premonizioni del club cinque volte campione d'Europa si sono rivelate tali con questo episodio che non fa per niente bene all'Italia e al capoluogo campano.

L'increscioso fatto sarebbe avvenuto in via Cesare Rossarol e secondo la ricostruzione sarebbe avvenuto un vero e proprio raid nel pieno centro di Napoli. I tifosi del Liverpool, con tanto di sciarpre biancorosse al collo, sono stati aggrediti con uno di loro che è stato anche trasportato in ospedale, a Loreto Mare, dove gli sono state riscontrate alcune ferite e una prognosi di sette giorni. Il Questore De Iesu ha stigmatizzato questo brutto avvenimento ai microfoni di Radio Crc: “L’episodio di stanotte è inqualificabile e immotivato. Sono eventi che non fanno bene alla città, nonostante gli appelli che ho rivolto ai tifosi, ma evidentemente non arrivano ai gruppi più giovani. Sono atti che non c’entrano assolutamente niente col calcio. Purtroppo questa città si caratterizza spesso per eventi criminali quotidiani. Gli uomini della DIGOS hanno fatto un’attenta osservazione della città. La DIGOS ha, infatti, identificato circa 28 uomini provenienti da vari gruppi di tifosi. Partita in tutta sicurezza? Sì assolutamente. Che i tifosi vivano un momento ludico e di sostegno alla squadra! Le persone stiano tranquille ci saranno robuste operazioni di prevenzione anche di filtraggio”.

Commenti

i-taglianibravagente

Mer, 03/10/2018 - 18:30

Liverpool hooligans Vs Napoletani....siamo ai livelli di "King Kong contro Godzilla", "maciste contro ercole"......la creme de la creme insomma, quanto di meglio il mondo della delinquenza abbia da offrire. Roba da palati fini.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 05/10/2018 - 08:47

i-taglianibravagente, tu che sei pugliese"linfa della linfa"del tavoliere, cosa centri con queste faccende? mica credi di essere del nord, milano o torino? tu sei del norde, malano o turine! questa del calcio italiano di oggi e una questione tra napoli e juventus, il beri, il bitondo, li strascenete, 'e cim de repe ,non ci azzeccano.