Scritte di Firenze, Buffon: ''Chi scrive una cosa simile già condannato dalla vita''

Gigi Buffon ha attaccato duramente gli autori delle scritte comparse sui muri dello stadio Artemio Franchi: ''Una persona che scrive una cosa simile è già stata condannata dalla vita''

Gigi Buffon condanna pesantemente gli autori delle scritte sui muri dello stadio Artemio Franchi di Firenze: ''Una persona che scrive una cosa simile è già stata condannata dalla vita".

Protagonista di un ottimo momento con il Psg, Gigi Buffon ospite d'eccezione alla trasmissione Tiki Taka è intervenuto sull'episiodio che ha scosso profondamente il weekend calcistico italiano, le scritte apparse sui muri dello stadio di Firenze sulla tragedia dell'Heysel e su Gaetano Scirea.

L'ex portiere della Juventus non usa mezzi termini: ''È un discorso molto delicato, non mi va di bacchettare la gente. Non credo che un tifoso della Fiorentina abbia scritto una cosa simile. A un essere umano che abbia più di 15 anni che scrive una cosa simile, la mano gli deve cadere immediatamente''.

Una rivalità tra Juventus e Fiorentina storicamente accesa ma che sembrava mitigata nel ricordo di Davide Astori: 'A un ragazzo come Astori ci penso almeno 4-5 giorni a settimana. Si era creato un clima di maggior serenità e rispetto tra le tifoserie di Fiorentina e Juve. L'accoglienza che ci hanno riservato il giorno del funerale è stata commovente ed è per questo che non voglio credere che un tifoso della Fiorentina, sette mesi dopo, abbia scritto quelle frasi''.

Commenti

glasnost

Mar, 04/12/2018 - 16:39

Non stupiamoci di queste cose amici! Sono gli stessi metodi delle vignette di Vauro o delle concioni di Travaglio, o delle monetine lanciate a Craxi a suo tempo. Per non parlare degli striscioni dei buonisti che ritraggono Salvini impiccato a testa in giù. Lo stile degli "intellettuali" fa scuola anche tra i tifosi di calcio

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 05/12/2018 - 12:32

approvo il post di glasnost(ma non la sua fede politica e forse anche calcistica)ma il signor buffon e il signor allegri, nella gara juventus napoli dello scorso campionato, interpellati dai giornalisti sui cori razzisti dissero di non avere sentito nulla in quella partita eppure stavano tutti e due sul terreno di gioco, le persone intellettualmente disonesto non meritano rispetto!