È come se avesse vinto due volte

Nibali è tornato, e l'ha fatto nelle due tappe più belle di questo Giro. Le più dure, e le più temute

V ai vai vai vai Non ne potevo più di gridare davanti alla tivù il mio incitamento, la mia gioia di vedere all'attacco il nostro Vincenzo. Nibali è tornato, e l'ha fatto nelle due tappe più belle di questo Giro. Le più dure, e le più temute.

Vincenzo vince questo Giro due volte, dopo averlo perso. Lo vince da grande campione quale è, con intelligenza tattica e un cuore e un carattere senza pari. Signori, diciamocelo senza tanti giri di parole, questo è un Campione con la «C» maiuscola.

Questo è un ragazzo che fino a questo momento non è stato considerato e valutato per quello che è. Certe cose si fanno si con il carattere, ma bisogna avere anche doti fisiche e morali immense. Ieri me lo sono goduto tutto in giorno, con mia moglie e alcuni amici.

Ero in barca davanti a Nizza, ma la mia attenzione era tutta lì, davanti a quello schermo che trasmetteva le immagini di un ragazzo che stava compiendo qualcosa di eccezionale, e che difficilmente dimenticheremo. Ieri Nibali ha scritto un nuovo capitolo di storia. E che bella storia.