Il serial killer: "Così volevo uccidere Zlatan Ibrahimovic"

Peter Mangs, 43enne svedese condannato per due omicidi nella sua autobiografia ha rivelato di essere andato molto vicino ad uccidere l'attaccante della Svezia

Zlatan Ibrahimovic nel mirino di un serial killer. Peter Mangs, 43enne svedese condannato per due omicidi nella sua autobiografia ha rivelato di essere andato molto vicino ad uccidere l'attaccante della Svezia e del Paris Saint Germain. Il tentato omicido sarebbe avvenuto nel 2010 a Malomoe. Ibrahimovic aveva parcheggiato in modo poco corretto la sua Ferrari. Mangs non l'avrebbe presa bene così è rientrato a casa per procurarsi una pistola per uccidere il giocatore. Per fortuna il campione svedese al ritorno del killer era già andato via.

“Sarebbe stata una grandissima notizia, avrebbe fatto molto scalpore se lo avessi ammazzato”, ha commentato il killer venuto dal freddo.