Serie A, Chievo-Milan 0-0

Una traversa, un palo e zero gol. Il Milan non brilla ma non è nemmeno fortunato nella sfida dell'ora di pranzo sul campo del Chievo finita 0-0

Una traversa, un palo e zero gol. Il Milan non brilla ma non è nemmeno fortunato nella sfida dell'ora di pranzo sul campo del Chievo finita 0-0. I rossoneri soffrono nel primo tempo, si svegliano nella ripresa ma in una sola azione sbattono due volte contro il legno prima con Abate e poi con Bertolacci. Il pari a reti inviolate non serve un granché al 'Diavolò, sesto con 43 punti e sempre lontano dall'Europa. Il Chievo, a quota 35, naviga in acque tranquille. Mihajlovic deve fare a meno di Kucka, fermato nella rifinitura da un problema muscolare, e rinuncia al tridente schierando un 4-4-2 con Menez titolare a sorpresa al fianco di Bacca. Nel Chievo il tandem d'attacco è formato da Floro Flores e Meggiorini, per la prima volta in campo insieme dal primo minuto. La squadra di Maran spinge in avvio e dopo 20 secondi si presenta al tiro con un destro da fuori area di Radovanovic che non trova lo specchio. L'infortunio dell'ultima ora di Kucka non è l'unica tegola per il Milan, che dopo appena 19 minuti di gioco perde anche Donnarumma. Il giovane portiere subisce un duro colpo alla testa in un'uscita alta e viene sostituito da Abbiati. Il neo entrato ha appena il tempo di piazzarsi tra i pali prima di esibirsi in una bella parata sull'insidioso destro a incrociare di Floro Flores (21'), poi è Abate a murare il tentativo in tap-in di Birsa. Il Milan però soffre e al 31', dopo una veloce ripartenza del Chievo orchestrata da Birsa, l'esperto portiere salva ancora il risultato respingendo con i piedi la conclusione da ottima posizione di Meggiorini.

Il primo vero squillo del Milan arriva solo al 42' su calcio da fermo con una punizione a fil di palo di Honda, poi dopo l'intervallo i rossoneri aumentano i giri e al 55' vanno vicino al gol: cross di Honda dalla destra, colpo di testa di Bacca e palla fuori di poco. Dopo un'ora di gioco Mihajlovic si gioca la carta Luiz Adriano al posto di Menez, che non prende benissimo il cambio. Il Milan continua a spingere, ma la fortuna non lo assiste al 74' quando prima Abate centra la traversa con un destro potente appena deviato da Bizzarri e poi Bertolacci prende il palo con un sinistro a botta sicura. Il Chievo tira un sospiro di sollievo e al 90' s'illude con il gol di testa di Cacciatore giustamente annullato per fuorigioco: la sconfitta, del resto, sarebbe stata una punizione troppo severa per il Milan.

Commenti

moichiodi

Dom, 13/03/2016 - 16:35

un buon punto per l'obiettivo europa------

linoalo1

Dom, 13/03/2016 - 16:52

Qui on c'entra solo la Fortuna!!Sstituite i Vecchi e riprendete Inzaghi perché cacciato ingiustamente!!!Miha si è forse dimostrato meglio???Non mi sembra proprio!!!Ed allora,per giustizia,sostituite chi l'ha cacciato,per evdenti motivi!!!!

roberto zanella

Dom, 13/03/2016 - 21:57

ha ragione Mihailovjc anche se smentito ( ha detto "con questi giocatori non si può fare altro")dal MILAN AC , ma confermato dai giornalisti sportivi di Mediaset...è solo Galliani e Berlusconi che si autoconvincono di avere una squadra da terzo posto...intanto un altro via da Milanello , Cerci , comincia a segnare....