Serie A, Chievo-Roma 0-0

Un pareggio col Chievo che blocca i giallorossi e che permette agli uomini di Allegri di fuggire verso il titolo

La pareggite continua: la Roma non va oltre uno 0-0 sul campo del Chievo e lascia per strada altri punti preziosi. La ’X’ del Bentegodi ha un doppio significato per i giallorossi: la rimonta scudetto sulla Juve è ancora più improbabile e il secondo posto insidiato dal Napoli è sempre più a rischio. Il Chievo invece guadagna un punto importante in chiave salvezza e si porta a +6 sulla zona retrocessione. Paredes titolare a centrocampo, De Rossi in panchina e Totti al centro dell’attacco. Sono le scelte di Rudi Garcia per una sfida che la Roma deve vincere a tutti i costi. I giallorossi ci provano a mettere subito in discesa il match ma dopo cinque minuti sprecano la prima chance per il vantaggio con Iturbe, che calcia alle stelle di sinistro da ottima posizione sull’assist di Gervinho. Il Chievo ha il peggiore attacco della serie A, ma il tandem Pellissier-Paloschi crea più di un grattacapo alla difesa giallorossa nel primo tempo. I veneti pareggiano il conto delle occasioni all’8’, complice un disimpegno errato di Gervinho che lascia campo libero a Pellissier verso la porta: l’attaccante prova a saltare anche De Sanctis, ma il portiere gli sbarra la strada. Di Carlo è costretto ad operare il primo cambio già al quarto d’ora a causa dell’infortunio shock di Mattiello dopo uno scontro di gioco durissimo con Nainggolan. La gamba destra del difensore si gira paurosamente: Mattiello lascia il campo in barella fra gli applausi del pubblico e al suo posto entra Birsa.

La partita si riaccende poco prima dell’intervallo con un altro botta e risposta: Gervinho spaventa Bizzarri con un tiro a incrociare a fil di palo dopo una fuga sulla corsia destra, il Chievo risponde con un’incornata di Paloschi fuori di poco. L’equilibrio regge fino al riposo ma la squadra di Garcia rischia anche in avvio di ripresa, quando Paloschi penetra in area da sinistra e mette in mezzo un pallone insidioso che Manolas allontana. I giallorossi ci provano con Paredes (57’), liberato al tiro da Totti, ma la conclusione è troppo centrale e sul capovolgimento di fronte è il Chievo a sfiorare di nuovo il gol con un sinistro di Birsa fuori di un soffio. La partita di Totti e Paredes finisce quando scocca l’ora di gioco: dentro Verde e Ljajic. Nel finale Rudi Garcia getta nella mischia anche Pjanic al posto di Iturbe, ma il forcing giallorosso non produce un granché e al triplice fischio si materializza l’ottavo pareggio nelle ultime nove gare.

Nelle altre gare pari tra Empoli e Genoa, 0-0 tra Palermo e Cesena, mentre l'Udinese batte 3-2 il Torino. Torna in campo il Parma, 0-0 con l'Atalanta.