Serie A, Fiorentina-Sampdoria 2-0

La Fiorentina prosegue il suo sogno Champions. Al termine di un match in dubbio fino al fischio d’inizio, a causa di un violento acquazzone abbattutosi sul Franchi, la squadra di Montella si impone con il punteggio di 2-0 sulla Sampdoria

La Fiorentina prosegue il suo sogno Champions. Al termine di un match in dubbio fino al fischio d’inizio, a causa di un violento acquazzone abbattutosi sul Franchi, la squadra di Montella si impone con il punteggio di 2-0 sulla Sampdoria, frutto di un uno-due della coppia Diamanti-Salah. La prima occasione del match è però di marca doriana, con Etòo che riceve palla al limite dell’area, tiro immediato dell’ex interista, che però trova sulla sua traiettoria Rodriguez che devia di testa in angolo. Risponde Alessandro Diamanti per la viola, bravo a sfruttare un rimbalzo beffardo della palla dopo un rimpallo, ma non può nulla sull’uscita di Viviano.

È un buon momento per la Fiorentina, che al 22’ colpisce un clamoroso palo con Rodriguez sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli uomini di Montella sono padroni del campo e a 35’ sfiorano nuovamente il vantaggio con Gonzalo Rodriguez che fa partire un cross basso dalla destra per Mario Gomez, ma Viviano anticipa il tedesco.Sulla ribattuta è poi bravissimo Palombo ad anticipare Basanta spazzando in corner. Nella ripresa la Fiorentina ricomincia a spingere sull’acceleratore, ma la Samp difende con ordine. Al quarto d’ora però la Viola passa in vantaggio con Diamanti che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, rientra sul piede destro e batte Viviano con un bel tiro a girare. La rete sblocca la squadra di Montella, che solo due minuti più tardi raddoppia con Salah. Il "Messi d’Egitto" riceve palla sulla tre quarti campo, lascia sul posto quattro difensori doriani, e poi batte Viviano con un preciso diagonale. Aquilani avrebbe poi sui piedi la palla del «game over», ma Viviano gli dice di no. La Samp risponde, con poca fortuna, con Muriel e con il camerunense Etòo, ma il match si chiude con la Fiorentina che continua a vivere il suo sogno di Champions.