Serie A, Milan-Palermo 3-2

Il Milan cancella così la sconfitta nel derby, superando un Palermo indomito che pareggia per ben due volte

La prima doppietta di Carlos Bacca, un sontuoso Bonaventura che si fa in quattro ma le solite stanchezze difensive che rischiano di rovinare tutto. Il Milan cancella così la sconfitta nel derby, superando un Palermo indomito che pareggia per ben due volte grazie al vichingo svedese Oscar Hiljemark, autore di una doppietta oggi. Rossoneri belli e pimpanti dalla trequarti in su, con Jack Bonaventura autore di una gara da incorniciare, un assist e un gol magistrale su punizione in mezzo a una moltitudine di palle giocate. Meglio di lui, ma solo da tabellino, Carlos Bacca, che segna la sua seconda doppietta in Italia con un colpo da biliardo nel primo tempo e uno stacco di testa nella ripresa. Sinisa Mihajlovic manda in campo un Milan a trazione anteriore, con Bonaventura e Kucka a supporto di Montolivo in mediana e Honda alle spalle di Luiz Adriano e Bacca in avanti. Balotelli resta ancora in panchina, così come dall’altra parte il grande ex Alberto Gilardino.

Iachini cambia però modulo e passa alla difesa a quattro, in attacco Franco Vazquez agisce alle spalle di Djurdjevic e Quaison. Milan subito sugli scudi, palla in verticale e spinta sulle fasce, al 4’ Luiz Adriano cerca di servire Bacca in area e il Palermo si
salva alla meglio. La gara si mette subito in salita per Ignazio Abate, che accusa un fastidio muscolare alla coscia destra che al 18’ lo costringe a lasciare il campo in favore del giovane Davide Calabria, classe ’96 alla sua seconda apparizione dopo l’esordio in A del 30 maggio scorso a Bergamo: supererà a pieni voti il test. Al 21’ il Milan sblocca: palla in area, Bonaventura riesce a servire di tacco Bacca che in un fazzoletto riesce a calciare di esterno destro trovando il palo lungo. I rosanero faticano a fare gioco ma al primo tentativo (32’) la squadra di Iachini passa ed è sempre Hiljemark a segnare, di testa da calcio d’angolo approfittando di un’indecisione di Diego Lopez.

Al 35’ il Milan si riaffaccia in area palermitana, Struna sbraccia con Bacca che protesta per un presunto calcio di rigore, Russo sorvola. Ancora il colombiano al 38’ tenta addirittura la rabona ma Sorrentino non ci casca. Al 40’ però si deve arrendere alla magistrale punizione di Jack Bonaventura, al suo primo gol quest’anno. Lunghe le proteste di Iachini che viene espulso da Russo. Nella ripresa il Milan entra in campo per chiuderla ed è sempre Bacca a far tremare la difesa rosanero, che perdono anche Djurdjevic per infortunio. A sostituirlo, Alberto Gilardino, accolto dal Meazza da sonori fischi. Solo applausi invece per Mario Balotelli, che al 25’ sostituisce Luiz Adriano. Iachini risponde con Trajkovski per Quaison. Al 27’ i rosanero pareggiano, ancora con Hiljemark, servito da Gilardino. Passano tre giri d’orologio e il Milan torna sopra: gran cross di Kucka da destra e stacco imperioso di Bacca, alla sua prima doppietta in Italia. Ti aspetti il colpo del Ko e invece i siciliani per due volte (Hiljemark e Vazquez) sfiorano il terzo pareggio prima che i padroni di casa addormentino il match fino al fischio finale.