Serie A, Milan-Verona 2-2

I rossoneri vanno subito sotto, poi recuperano con Menez e vanno in vantaggio. Nel recupero i gialloblu trovano il pareggio

Due rigori e un gol rocambolesco e la beffa nel finale. Il Milan pareggia col Verona 2-2. La partita non comincia bene per i rossoneri. Al 15' traversone di Tachtsidis, Diego Lopez esce malissimo, Toni da posizione defilata spara alto.

Al 17' Muntari ingenuo su Ionita, l'arbitro indica il dischetto.Esplora il significato del termine: Tranquillo Toni dagli 11 metri: aspetta che Diego Lopez scelga l’angolo e insacca con un tocco morbido.Tranquillo Toni dagli 11 metri: aspetta che Diego Lopez scelga l'angolo e insacca con un tocco morbido.Al 29' occasione per il Milan. cursione di Antonelli che centra dal fondo, Pisano provvidenziale anticipa Poli e Cerci pronti al tap-in. Il pareggio è nell'aria. Al 40' Menez centra per Mexes che cade a contrasto con Jankovic. L'arbitro non ha dubbi.Il francese va sul dischetto ed è 1-1. Nella ripresa il Milan parte subito forte. Al 47' Mischia in area gialloblu con Marques a terra, Mexes caparbio da posizione defilata calcia a rete, Pisano rinvia contro Tachtsidis e la sfera carambola in goL. Rossoneri in vantaggio.Il Milan continua a spingere. Al 51 Menez centra dalla destra, Moras svirgola la sfera, Benussi in tuffo salva su Pazzini.La partita poi si addormenta. La squadra di Inzaghi controlla il vantaggio e prova a portare a casa i tre punti. Ma nel finale arriva la beffa. All'ultimo minuto di recupero, al 95' Nico Lopez su una spizzata di Juanito Gomez si incunea alle spalle di Bocchetti e Mexes e di destro fredda Diego Lopez. Doccia fredda per il Milan e per Inzaghi...

Commenti

pathos

Dom, 08/03/2015 - 15:22

ma i tifosi del milan cosa hanno fatto di tanto male per assistere all'esonero di Seedorf , sorbirsi il geometra galliani e il suo pupillo Pippo ? Deve essere realmente un onta davvero grave e indicibile se tanta incapacità dirigenziale , manageriale ed umana alligna sulla panchina e nella dirigenza dispotica. Urge Barbarella che aveva previsto tutto e dato addio al Milan gallianesco inserito nel marchio ma di fatto proprietario del sistema. Arridateci la logica furbetti ..