Il Settebello travolge la Cina Il Setterosa paga la gioventù

Prosegue il cammino della nazionale maschile di pallanuoto ai mondiali di Barcellona. Il Settebello del ct Campagna, campione in carica e argento a Londra 2012, non ha avuto problemi nell'eliminare agli ottavi la Cina, travolta per 11-3 (3-1; 3-1; 3-0; 2-1). Domani Felugo e compagni sfideranno nei quarti i padroni di casa della Spagna.
Lascia invece Barcellona il Setterosa campione d'Europa, eliminato dalla Grecia campione del mondo. Battuto negli ottavi di finale ai tiri di rigore per 13-12 e tra le proteste al termine di una lunga e sofferta partita. L'unico precedente nella storia in cui l'Italia è rimasta fuori dalle prime otto è stato a Roma 2009.
Per le azzurre un triste ritorno a casa. «Non posso rimproverare nulla alla ragazze - afferma il ct Fabio Conti -. Abbiamo giocato con intensità e carattere. In vasca c'erano le campionesse del mondo e le campionesse d'Europa. Un po' presto, forse, per eliminarne una. Comunque noi abbiamo avviato il ringiovanimento, molte ragazze erano al primo mondiale. Inseriremo altre giovani nel gruppo. L'obiettivo è Rio de Janeiro e si passa anche da queste amare sconfitte».