Shaqiri come Cr7: il suo gol in rovesciata è da urlo

L'attaccante svizzero del Liverpool ha impreziosito la sua prestazione nell'amichevole estiva contro il Manchester United con un meraviglioso gol in rovesciata. E pensare che ne aveva segnato uno simile soltanto due anni prima...

"Cos'ha fatto Xherdan Shaqiri". È quanto avrà pensato ognuno dei 100 mila spettatori dello stadio di Ann Arbor, in Michigan, dove si è disputata l'amichevole tra Liverpool e Manchester United. L'attaccante dei Reds ha chiuso i conti sul 4-1 con un gol strepitoso. Ricevuto il pallone dalla sinistra, ha tentato una delle sue proverbiali sforbiciate. L'impatto con il pallone è stato perfetto e la palla ha terminato la sua corsa in rete riscuotendo gli applausi scroscianti dello stadio. Forse non degli interisti...

Xherdan Shaqiri è un calciatore svizzero di origini kosovare. Ai Mondiali di Russia ha fatto parlare di sé per il gol alla Serbia con esultanza provocatoria. Ma l'ex attaccante di Bayern Monaco, Inter e Stoke City era già famoso prima di mimare l'aquila della grande Albania. Merito del suo tasso tecnico fuori dal comune e delle sue abilità da "folletto" che lo rendono uno dei calciatore più imprevedibili del panorama internazionale. E infatti ha confermato la sua fama, segnando nell'amichevole contro il Manchester United uno dei gol più belli della sua carriera. Mancano pochi minuti alla fine, il Liverpool ha già in pugno la partita - conduce 3 a 1 - ma non si accontenta e prova una nuova incursione offensiva. Dalla destra parte un cross preciso ma lento.

In mezzo all'area "svetta" con il suo metro e 69 centimetri Xherdan Shaqiri. Non di testa, ma con un'acrobazia volante. Una sforbiciata, anzi, una bicicletta che lascia di sasso difesa e portiere e fa esplodere lo stadio grazie a una prodezza fuori dal comune. Fuori dal comune come la carriera dell'ancora giovane Shaqiri che, a 27 anni, ha girato molte squadre senza riuscire a esplodere del tutto. Come all'Inter, dove giocò 6 mesi senza incantare.

Se a livello di club Shaqiri, a parte la sua esperienza al Basilea, ha spesso lasciato a desiderare, non si può dire lo stesso della sua militanza nella nazionale svizzera. Con la maglia biancorossa il ragazzo si è inventato alcuni dei gol più belli di sempre, come quello rifilato alla Polonia agli ottavi di finale degli Europei 2016. Una rete bissata al suo esordio contro il Manchester United. Il tecnico dei Reds, Jurgen Klopp, già gongola...