Alla Signora il ribaltone è riuscito solo una volta su 10 La statistica rema contro

Per cercare l'impresa, meglio staccare la spina. Così, ieri la Juventus si è goduta un giorno di (inatteso) riposo: oggi la truppa di Conte riprenderà a lavorare per avvicinarsi al meglio alla sfida contro il Bayern Monaco di mercoledì sera. Con il campionato ormai in tasca - basteranno dodici punti da conquistare nelle sette rimanenti partite - tutte le energie mentali e fisiche potranno essere riversate nella sfida ai tedeschi: mancheranno gli squalificati Lichtsteiner e Vidal, più l'infortunato Giovinco (forte contusione ossea e del legamento collaterale mediale del ginocchio destro). Quindi c'è solo il dubbio di chi sarà partner di Vucinic: se la giocano Matri (2 gol nell'attuale Champions) e Quagliarella (4). Non è infatti pensabile a un impiego di Anelka, secondo la versione ufficiale non convocato contro il Pescara per problemi familiari ma evidentemente non del tutto in sintonia con l'ambiente vista la tribuna dell'Allianz Arena. Rispetto al match contro il Pescara, rientreranno Buffon, Barzagli, Chiellini, Marchisio e Pirlo: Pogba e Padoin prenderanno poi il posto degli appiedati Vidal e Lichtsteiner. Nella sua storia solo una volta, su nove tentativi, la Juventus è riuscita a recuperare il doppio svantaggio: stagione 1964/65, contro l'Atletico Madrid in Coppa delle Fiere, restituendo l'1-3 e vincendo poi il successivo spareggio.