Simone Resta lascia la Scuderia Ferrari per il Sauber F1 Team

Con alle spalle la gara di Monaco, Maranello annuncia che Simone Resta lascerà la Scuderia il prossimo 31 Maggio. Ad attenderlo, il Sauber F1 Team

In maniera inaspettata, Simone Resta lascia la Ferrari per un altro team di Formula 1: a darne notizia in data odierna è direttamente la Scuderia Ferrari, attraverso un tweet dall’account ufficiale.

“Scuderia Ferrari rende noto che, dal 31 maggio, Simone Resta lascerà la posizione come Responsabile Coordinamento Progetto Veicolo, per assumere un ruolo differente in un altro team di F1”.

Subito a ruota l’annuncio del Sauber F1 Team, dove lo vedremo impegnato come nuovo direttore tecnico a partire dal prossimo 1° luglio 2018.

L’ingegner Resta era stato nominato nel 2014 da Marchionne nuovo capo progettista della scuderia di Maranello, sostituendo Nicholas Tombazis in quello che per molti era stato visto come un nuovo corso per la Ferrari. Fortemente voluto direttamente dallo stesso presidente in virtù del momento buio che stava attraversando in Formula 1 il Cavallino Rampante, visti i risultati attuali della SF71H e la classifica finale 2017, non si può negare come l’intuizione fosse stata corretta.

All’interno dell’Alfa Romeo Sauber F1 Team, l’ing. Resta si troverà nuovamente davanti una sfida importante e in salita: penultima in classifica con alle spalle la sola Williams, ieri Ericsson ha chiuso 11° appena fuori la zona punti, mentre la vettura di Leclerc ha accusato un problema ai freni a pochi giri dalla fine.

Deja vù di quanto iniziato quasi quattro anni fa in Ferrari, il Team Principal della Sauber Frédéric Vasseur mette così solide basi a una corposa ristrutturazione, sperando i risultati seguano quanto accaduto a Maranello.

Speranze condivise sia dal team elvetico, sia da FCA, che ha individuato nel team di Hinwil il partner per il rilancio del brand Alfa Romeo in Formula 1.

Commenti

agosvac

Mar, 29/05/2018 - 15:37

Mi sembra più che giusto che un tecnico di valore come Simone Resta vada in Sauber che, non bisogna dimenticarlo, ormai è Alfa Romeo/Sauber, a ristrutturare e rendere il più competitivo possibile un Team che sarà satellite della Ferrari. Basta guardare quello che è successo a Montecarlo con Ocon alla guida della Force India. Nel futuro anche l'Alfa Sauber potrebbe aiutare la Ferrari come Ocon ha aiutato Hamilton!!!!!

Celcap

Mar, 29/05/2018 - 17:08

Magari fa la fortuna della Ferrari visto che di risultati negli ultimi lustri pochini, Sarà come dicono un fenomeno magari la Ferrari non era il suo ambiente giusto. Insomma io non piango.