Sogno Iran, Bosnia per una vittoria storica Probabili formazioni

Il girone F della Coppa del Mondo si conclude oggi con il terzo turno. Per l'Iran l'occasione di qualificarsi agli ottavi di finale, nella gara delle 18.00 a Salvador contro la già eliminata Bosnia. Per il calcio iraniano sarebbe il massimo nella storia del Paese

Per l'Iran ancora speranze ottvavi

E' lotta a due per conquistare il posto di seconda qualificata in un girone, l'F, che finora ha visto trovare il passa per gli ottavi la sola Argentina di Messi.

Un posto per due tra Nigeria e Iran. Attualmente la nazionale africana con i suoi 4 punti, frutto della vittoria contro la Bosnia e del pareggio a reti inviolate con gli Asiatici, è nettamente la favorita, ma oggi deve affrontare l'Albiceleste, mentre per l'Iran c'è lo scontro con la Bosnia, ormai eliminata, in questa sua prima avventura nella fase finale di un Mondiale.

Le due squadre che si troveranno di fronte alle 18,00 all'arena Fonte Nova di Salvador, nell'incontro diretto dallo spagnolo Velasco Carballo, si presentano dunque con ambizioni diverse; la Bosnia per onorare la manifestazione, l'Iran per cercare di mettere a segno finalmente i suoi primi goal del Mondiale, unica chance per cercare il colpaccio, sperando in un contemporaneo successo dell'Argentina contro la Nigeria.

L'Iran si è ben comportata finora, costringendo al pari la Nigeria e mettendo in difficoltà anche l'Argentina, che si è imposta solo a fine partita con il solito marziano Messi, ma non ha mostrato molta incisività in attacco ed è quindi in questo reparto che deve migliorare. Il tecnico iraniano potrebbe riproporre lo stesso modulo con il quale ha giocato le prime due gare, il 4 – 2 – 3 – 1, ma nel corso della gara si potrebbero vedere in campo anche due punte, se il risultato non dovesse sbloccarsi. Tra i pali confermato Haghigi, con la linea difensiva che sarà composta da Montazeri e Pooladi sulle fasce, mentre nel settore centrale agiranno Sadeghi ed Hosseini. I due centrocampisti davanti alla difesa saranno Nekouam, il capitano, e Teymouriano, mentre il trio schierato dietro l'unica punta Reza Goochannejad, vedrà sulle fasce la presenza di Dejagah e Haji Safi ed al centro Shojaei che terrà la posizione di trequartista, pronto agli inserimenti sui lanci provenienti da dietro.

In casa Bosnia, il tecnico Safet Susic potrebbe cogliere l'occasione per far debuttare alcuni giocatori che non hanno disputato le due precedenti partite, ad iniziare dal portiere Avukic, trentatreenne, che probabilmente non avrà altre occasioni per disputare un mondiale. Sicuri titolari comunque il romanista Pjanic, vero fulcro del centrocampo bosniaco ed il giocatore del Manchester City, Dzeko. In difesa si profila un ballottaggio per il posto di centrale tra Sunjic e Bikakcic, al fianco di Spahic.

Vista la classifica attuale, con l'Iran a – 1 come differenza reti e la Nigeria a + 1 grazie alla vittoria con la Bosnia, la nazionale asiatica deve cercare di vincere con il maggior scarto possibile e sperare anche in una vittoria ampia dell'Argentina contro la Nigeria. Il primo passo da fare è comunque il successo contro la Bosnia, che nonostante tutto non si presenta come avversario facile, tanto che molte agenzie di scommesse la danno per favorita nell'incontro odierno.

Probabili formazioni

IRAN (4-5-1): Haghighi; Montazeri, Hosseini, Sadeghi, Pooladi; Dejagah, Teymourian, Shojaei, Nekounam, Hajsafi; Ghoochannejad. All.: Queiroz.

BOSNIA (4-3-1-1): Begovic; Mujdza, Bicakcic, Spahic, Salihovic; Medunjanin, Pjanic, Lulic; Misimovic; Dzeko, Ibisevic. All.: Susic.

Diretta tv ore 18.00 su Sky Mondiale 2