Spagna da mondiale. L'Italia piccola e umiliata è rimandata a novembre

Il ct Ventura sbaglia le scelte: centrocampo inesistente e difesa allo sbando. Isco e Morata si divertono

nostro inviato a Madrid

L'implacabile legge del Bernabeu colpisce ancora. E il ritorno dell'Italia sull'illustre palcoscenico dove 35 anni fa scrisse una delle pagine più belle della sua storia si rivela amarissimo. Un ko senza attenuanti quello incassato dalla squadra di Ventura che pure si era presentato all'appuntamento con l'abito buono (il 4-2-4 che spesso è declinato in un 4-4-2 in base agli avversari). Ma la Spagna - 56 risultati utili di fila in casa - è stata di un altro pianeta, capace di affossarci già nel primo tempo nonostante un atteggiamento tattico che non prevedeva una punta di ruolo, pur essendo tra i convocati l'ex madridista Morata - che poi entrerà a 20 minuti dalla fine e metterà il suo sigillo sul match - e il Pichichi delle Furie Rosse David Villa, schierato sui titoli di coda per ricevere la standing ovation del pubblico. Così l'eroe della serata diventa Francisco Roman Alarcon Suarez, meglio conosciuto come Isco, l'ex Golden boy del calcio spagnolo e ormai un idolo dei tifosi del Real Madrid. Prima doppietta in Nazionale e tre gol (dei cinque realizzati con la Roja) nel solo 2017.

Nell'esame più tosto, la truppa di Ventura esce dunque bocciata e ridimensionata. Come era accaduto alla Juve nelle due finali di Champions contro Real e Barcellona, che forniscono quasi la metà dei convocati delle Furie Rosse. Segno che il calcio spagnolo resta ancora più di un gradino sopra di noi, nonostante nel ranking Fifa ci sia davanti solo di una posizione. La Roja ci aveva già dominato all'andata, ma noi fummo bravi a non perdere. Ieri è stata tutta un'altra storia.

Persino gli uomini che dovrebbero fare la differenza in azzurro, soprattutto l'ombra di Verratti, hanno steccato l'appuntamento di gala. Cade così dopo 11 anni l'imbattibilità dell'Italia nelle partite di qualificazione (interrotta una serie di 56 gare senza ko, l'ultimo con la Francia a Parigi, proprio dove 15 mesi fa avevamo bastonato la Spagna chiudendo il ciclo Del Bosque). E ora, come ampiamente pronosticabile con la presenza della Roja nel nostro girone, la strada per Russia 2018 passerà dagli spareggi di novembre. Dove le avversarie, se gli azzurri saranno testa di serie come risulta dal ranking attuale, usciranno da un lotto oggi ipotizzabile tra Svezia, le due Irlande, Montenegro o Danimarca, Slovacchia, Grecia e una tra Ucraina, Croazia e Islanda. Salvo qualcuno, non certo avversari da far tremare vene e polsi, però un playoff è sempre pericoloso.

Ventura aveva deciso di affidarsi agli uomini convocati per l'ultima uscita delle qualificazioni a Udine. E consegna una maglia da titolare al "ribelle" Spinazzola che pure non ha giocato un minuto in stagione. Ma le gare di settembre tradizionalmente sono una iattura per l'Italia e in questo senso il calendario del girone non ci ha aiutato. Un'Italia brutta, mai veramente in grado di impensierire la Spagna. E nemmeno il più in forma della truppa, Insigne, ha potuto fare la differenza, costretto spesso ad arretrare troppo nel mosaico azzurro.

La scelta del "falso nueve" di Lopetegui si rivela azzeccata. In campo va il talentino del Real Asensio, appena 21 anni ma già in rete in una finale di Champions. L'assenza in extremis di Chiellini toglie forse qualcosa ai meccanismi oliati della difesa, ma Bonucci non è esule da errori e rischia grosso (solo il giallo per lui) su un'incursione di Asensio che il milanista ferma con un fallo. La Spagna gestisce la gara a suo piacimento. Gli azzurri nel primo tempo si vedono solo con una zuccata di Belotti sventata da De Gea e nel secondo con un'iniziativa e una punizione di Insigne, oltre a un tiro di Gabbiadini che con Bernardeschi ed Eder non può salvare la barca che affonda. Poi solo Spagna in una notte di festa.

Commenti

hellas

Dom, 03/09/2017 - 09:35

Ieri da una parte c'era una grande squadra, con grandi individualità e splendidi giocatori , come Isco, dall'altra un gruppo mediocre, male guidato, con alcune individualità imbarazzanti, e i cui pezzi pregiati si dimostrano in un caso ( Insigne) dei leoni da play station, nell'altro ( Verratti ) una bufala completa, un giocatore assolutamente e inspiegabilmente sopravvalutato, presumibilmente per ragioni economiche e di mercato ( procuratori, sponsor ecc ) . Secondo me sarebbe meglio stare a casa dal mondiale, e vedere se questo castello di balle crolla su se stesso...poi proveremo a ricostruire....

Ritratto di marione1944

marione1944

Dom, 03/09/2017 - 09:36

L'ho detto allora è lo ripeto oggi, Ventura non è l'allenatore adatto alla nazionale.

edo1969

Dom, 03/09/2017 - 10:09

Bene, fuori dal mondiale speriamo

Pitocco

Dom, 03/09/2017 - 10:17

Ottimo, bene, bene!

Ernestinho

Dom, 03/09/2017 - 10:19

RIPROVO! Un'italia vergognosa, simbolo dell'italia di oggi! Con calciatori illusi strapagati, vero Verratti?

dot-benito

Dom, 03/09/2017 - 10:21

MA AVEVATE QUALCHE DUBBIO CON QUESTI PERSONAGGI CHE GESTISCONO LA NAZIONALE

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Dom, 03/09/2017 - 10:50

Una partita vinta da un allenatore vero (lo spagnolo) contro una comparsa, Ventura. Una bella passata di cenere sul capo per allenatore e sopratutto I giocatori (bambini buoni per fare solo pubblicita`) e fuori le mezze seghe come il napuriello e occhi d’angelo, fuori De Rossi, Barzagli buoni oramai per andare a farfalle e creare muro a centrocampo. Ventura da 3 oggi, non solo per il fallimento, ma soprattutto per la presunzione. Perdere ci sta contro Isco, il giocatore migliore che ho visto da decenni in quel ruolo, ma arrendersi nell’imbecillità di scelte astruse, non è accettabile.

ruggerobarretti

Dom, 03/09/2017 - 11:26

Calciatori strapagati??! Che atz c' entra, perché forse gli spagnoli sono dilettanti??? Da quel poco che sento dire ( mi sono disintossicato dal pallone) è proprio quello iberico il paese ( calcisticamente) del Bengodi. Quindi è solo questione di qualità, evidentemente molto più elevata tra le fila spagnole.

fenix1655

Dom, 03/09/2017 - 11:30

Il calcio italiano è un enorme baraccone in cui convivono giocatori, allenatori, tecnici, brocchi spesso esageratamente sopravvalutati, una pletora di media, giornalisti, commentatori, procuratori e sponsor che costituiscono un circo mediatico-affaristico che si auto-difende e che ha tutto l'interesse che questo castello creato ad arte rimanga in piedi poiché tutti loro ne traggono enormi profitti, naturalmente a spese degli ingenui spettatori che finanziano comunque il tutto. Tutto è falso, tutto è gonfiato. Rimane solo una verità. Il rettangolo verde che ieri ha pronunciato il suo penoso verdetto!

Polgab

Dom, 03/09/2017 - 11:50

L'avventura di Ventura sulla panchina della nazionale non doveva neanche iniziare: E' una sventura. Buffon è stato un grande portiere, ma oramai dovrebbe lasciare i posto a qualcun'altro.Con dei giocatori sotto il metro e settanta (alcuni abbondantemente) come Veratti, Insigne, Candreva, Immobile, Belotti (5 fanno metà squadra) che peso può avere questa nazionale? Se ci mettiamo Tavecchio c'è il sospetto che il destino dell'Italia sia in mano ai Rom che per lo più sono nani.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 03/09/2017 - 11:55

@Pitocco - non sapevo tu facessi il pitocco ad esultare quando l'Italia viene invasa e devastata economicamente, grazie agli intelligentoni che voti, ma anche inneggi alle sconfitte calcistiche? Ma perchè non vai in un altro paese dove potrai vivere meglio, secondo il tuo marcio pensiero? Invece di lamentarti come una signorina.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 03/09/2017 - 12:06

In linea con tutto il resto dall'itaglia a guida pd tecnica. Una porcheria. E ormai come sempre in nazionale ci gioca gente che dovrebbe essere sparita da un po, i soliti raccomandati, vedi il portiere. Poi il ct ci mette del suo. Peggio di così........

Guido39

Dom, 03/09/2017 - 12:17

L'Irlanda del Nord ci eliminò dai mondiali del 1958 in Svezia, l'ultima volta che l'Italia rimase a casa. Le partite da ultima spiaggia non fanno per noi perché comportano spesso espulsioni, infortuni, arbitri avversi, rigori contro, ecc. Ventura è un mediocre allenatore da serie B, che non ha mai vinto niente. Inoltre è un presuntuoso, il che prelude ad un presumibie (e meritato) disastro. Lo si cacci via il prima possibile.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Dom, 03/09/2017 - 12:44

Non e` che abbiamo I giocatori di 10 anni fa`! Ma` tutti gli allenatori italiani contro le squadre spagnole Naz.&Club sbagliano tattica.Perche giocano con il centrocampo troppo largo.Perche si pensano il pericolo viene dai terzini volanti spagnoli..non e` il caso la loro manovra e` cambiata passa tutto con movimento dai loro centrali per passare dalla loro miriadi di classe di c.campisti.(Mi dovrebbero pagare per questi suggerimenti)

-cavecanem-

Dom, 03/09/2017 - 13:21

Bisognerebbe continuare a riempire di stranieri le squadre di serie A, sta dando ottimi risultati.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 03/09/2017 - 13:30

Con un allenatore come Ventura, non ha mai vinto nulla di importante, e peggio non vuole amettere la sua incapacità.......non si andrà lontani

mifra77

Dom, 03/09/2017 - 13:30

Basta Buffon; basta Bonucci... si gira di spalle per proteggersi da un tiro tuttaltro che imparabile. E così se la sconfitta ci poteva stare, non ci sta che la squadra si faccia surclassare come pastorelli che giocano con capre dalle corna appuntite

lorenzovan

Dom, 03/09/2017 - 13:37

delusione colla DDDDDDDDDDDDDDDD grande...vincere non ci credevo...ma apparire come il buffone di corte non mi va giu'...per quanto non sembri da molti miei post..sono ..nel senso buono...spero..ultranazionalista !!!ma ieri al terzo gol ho cambiato canale...non sopporto le corride ..e noi stavamo facendo da toro..infilzato e sbeffeggiato...Grazie Ventura..che ci stessero massacrando a centro campo e ai limiti dell'area lo vedevano tutti...a parte tu... che ci avevi messo un vecchietto e una ballerina mezzo francese moscia...a far da filtro.....grazie Mr Verratti campione dei due mondi...grazie Buffon ..sempre pronto a metterci la lingua ma non le mani...Grazie Bonucci...ormai neanche piu' gli arbitri ti salvano.. mi avete disgustato...solo un grado o due piu'in basso della famosa partita colla Korea dl Nord a Londra

Libero 38

Dom, 03/09/2017 - 13:38

L'ítalietta non e' stata solo sconfitta ma anche umiliata dalla Spagna.ventura ha dimostrato di essere un allenatore da parrocchia. Dopo la figuraccia di m... di ieri sera.se avessero un po' di condegno lui e chi gli ha rinnovato il suo mandato la sola cosa che dovrebbero fare dimmettersi.Il tanto osannato montone buffon dopo aver messo in saccocia le tre banane prese dal Real ieri sera ha messo in saccoccia alte tre dalla Spagna.E' ora che vada a raccogliere funghi.Per bellotti vogliono 100 milioni,quello visto ieri sera non vale piu' di 1000 euro.

Ritratto di thunder

thunder

Dom, 03/09/2017 - 13:56

Meno tatuaggi e correre di piu'!!!!!

Guido39

Dom, 03/09/2017 - 14:54

Alla domanda del cronista RAI, dopo la partita, se fosse stato saggio giocare con un modulo di attacco, Ventura ha risposto: "Se non sanno giocare cosí, allora non sono competitivi". Risposta che indica un suo totale black out e suscita pietà. Ma non è lui che deve sapere - prima della partita! - chi è competitivo o no? Se ne accorge solo dopo una simile umiliazione?

Armandoestebanquito

Dom, 03/09/2017 - 16:47

OOOLE!!!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 03/09/2017 - 17:06

quando i calciatori percepiranno uno stipendio di circa 4-5mila euro/mese,tifero' per loro.per ora W la spagna!!

tiromancino

Dom, 03/09/2017 - 17:31

I play-off saranno esperienza,speriamo. Il livello è basso e il campionato italano lo dimostra

aitanhouse

Dom, 03/09/2017 - 17:58

la nazionale degli extraterrestri contro la nazionale degli extra..... guidati da un extra..... che di calcio ne capisce quanto un analfabeta di ingegneria spaziale. Prima di tutto l'extra che guida la nazionale dovrebbe imparare dal grande trap la modestia,poi sarebbe bene che chieda a qualcuno chi convocare e chi lasciare a casa, che scordi i giocatori italiani nuovi e vecchi della juve ,quelli hanno già dato e non ne hanno più,e poi quale folle idea andare ad incontrare i veri extraterrestri con solo due centrocampisti come lo stanco de rossi ed il più grande bluff della storia calcistica italiana. A questo punto si tratta proprio di un extra... che prende uno stipendio superextra completamente buttato alle ortiche.Che faccia l'ultima cosa extra : dia le dimissioni e scompaia dai campi di calcio.

aitanhouse

Dom, 03/09/2017 - 18:11

Qualcuno che dovrebbe essere stato più extra di ventura , visto il sorteggio negativo e considerato nel giusto la grande forza della spagna, gli avrebbe dovuto consigliare di non andare a caccia di figuracce, ma di preparare una nazionale nuova e giovane senza i vari buffon e la vecchia e decrepita bbc, pronta a giocarsi la partita pensando al sicuro spareggio. Oggi ab biamo solo due mesi per rimettere in piedi una nazionale che possa confrontarsi con squadre tipo polonia, ucraina, portogallo, croazia, onestamente al momento fuori dalla nostra portata.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 03/09/2017 - 18:44

Bisogna essere onesti. Dispiace e fa male, pensavamo d iessere meglio attrezzati, ma non lo siamo. Ci hanno umiliati. Non facevo così bravo Isco tutte le volte che l'ho visto, ma ieri sera è stato superlativo, il merito è buona parte suo. Onori ai vincitori. meglio meditare sulla sconfitta e ricompattare la squadra. Non possiamo mancare all'appuntamento, sarebbe un ceffone enorme.

Gianca59

Dom, 03/09/2017 - 18:52

Italietta....finchè la Juve non rimetterà in piedi un blocco di validi italiani sarà sempre così ....

Pitocco

Lun, 04/09/2017 - 00:07

@Leonida, per favore cerca di non ragliare a vanvera. Il calcio ha solo che rotto i maroni. E' uno sport come tanti altri, ma come è stato manipolato al fine di fare profitti è solo che uno schifo e vedere centinaia di migliaia di ixxxxxxxi scatenarsi per qualche altro ixxxxxxxe che tira su una sfera...è la dimostrazione lapalissiana della intelligenza che anima gli uni e gli altri=zero assoluto. Se poi li andiamo a sentire come parlano o come "esistono", beh! L'unico che ancora apprezzo, a parte le cavolate fatte finanziariamente, è Platini, ma gli altri, immondizia pura.

aitanhouse

Lun, 04/09/2017 - 12:05

gestione della nazionale, allenatori della nazionale, organigramma FIGC... ma è possibile che nessuno si accorga della completa incompetenza ed inefficienza di tutto lo staff? ma il governo con il ministro delegato allo sport non ha alcuna voce in capitolo per mettere ordine? ma è possibile che la nomina dei dirigenti debba avvenire secondo un sistema pazzesco che premia l'appartenenza e trascuri assolutamente la competenza?