Spalletti deluso: "Troppi errori tecnici"

Delusione da parte di Luciano Spalletti al termine del match di ieri sera tra Juventus ed Inter: "Non siamo costanti, abbiamo concesso troppi palloni in uscita"

Amarezza dimostrata da Luciano Spalletti ieri sera al termine della sfida tra Juventus ed Inter, persa 1-0 dai nerazzurri (LEGGI QUI), che sancisce un ulteriore allontanamento dalla vetta a -14. Questa l'analisi a freddo del tecnico: "Se segnavamo per primi, la gara poteva cambiare. Abbiamo concesso troppi palloni in uscita, abbiamo commesso troppi errori tecnici. Non siamo riusciti ad essere costanti per tutta la gara. Dobbiamo fare passi avanti nella lettura della partita. Peccato uscire senza punti".

Spalletti colpevole? Lui non ci sta!

Non solo demeriti dei suoi ragazzi, davanti vi è stata una grande Juve che "nella gestione dei falli ha mostrato esperienza, mentre noi facevamo fallo in maniera banale perdendo tempo". Nessuna colpa da attribuire ad Icardi: "Ha fatto quello che doveva, ha corso, è stato anche più bravo di altre volte nel dare una mano in mezzo e facendoci ripartire". Ha suscitato molti malumori tra il tifo nerazzurro il cambio Politano-Borja Valero, ma Luciano ha provato così a spiegare la sua scelta: "L'attaccante doveva stare più basso per prendere Cancelo, loro sono stati più bravi anche nel gioco delle marcature. Poi da inizio anno si dice che sbaglio le sostituzioni, ma volevo mettere un palleggiatore di maggiore qualità in mezzo al campo, Borja sa quando fare un passaggio, quando tenerla, quando accelerare".

Commenti

MARCO 34

Sab, 08/12/2018 - 15:11

"se segnavamo per primi…" dice Spalletti. "Se Garibaldi non veniva l'Italia non si fava.." recita uno scherzoso detto. Ribadisco un indiscutibile asserto: per vincere è necessario fare un gol in più dell'avversario

MARCO 34

Sab, 08/12/2018 - 15:17

"se segnavamo per primi.." dice Spalletti. "Se Garibaldi non veniva l'Italia non si fava.." narra uno scherzoso detto. Il fatto certo è che per vincere occorre fare almeno un gol più dell'avversario e la Juve l'ha fatto

MARCO 34

Sab, 08/12/2018 - 15:22

Terzo invio! "Se segnavamo per primi.." dice Spalletti; "se Garibaldi non veniva l'Italia non si fava.." recita uno scherzoso detto. Per vincere occorre fare almeno un gol più dell'avversario e la Juve l'ha fatto

COSIMODEBARI

Sab, 08/12/2018 - 15:56

Tanto doveva stare più basso che lo ha tolto del tutto, sostituendolo con uno che mai, e poi mai, poteva tenere Cancelo più alto. Per svolgere un compito del genere occorreva, al massimo cambiare Politano con Candreva. Infatti dopo pochi minuti l'uscita di Politano, da Cancelo è partita l'azione della vittoria juventina. Poi ormai schierare Miranda al posto di De Vrij, è votarsi al suicidio. E poi gli altri due cambi, entrambi senza senso. Per non dire del modo di schierare e fare giocare la squadra a Barcellona, vergognoso, e a Londra, dove ha rimesso la qualificazione nelle mani del Pan di Spagna, in Spagna.

maurizio-macold

Sab, 08/12/2018 - 17:44

Il braccino corto di Spalletti e' la causa della sconfitta interista. Quando hai di fronte un terzino come Cancelo lo devi attaccare in profondita', altrimenti hai perso. Ricordo che Liedholm quando incontrava la Juventus opponeva a Cabrini il nostro Odoacre Chierico ed il Cabrini se ne stava buono buono nella sua meta' campo. Ma liedholm era un maestro di calcio, mentre Spalletti e' un allenatore di medio livello.

tRHC

Sab, 08/12/2018 - 18:11

Vattene megalomane logorroico!!!