Spalletti dice sì all'Inter: contratto di due anni Ieri l'accordo sullo staff

Luca Talotta

Milano Da Firenze a Milano, la rinascita dell'Inter affidata nelle sapienti mani di un toscano doc. Perché non resta che attendere il comunicato ufficiale del club, ma che il Biscione abbia deciso di affidarsi a Luciano Spalletti per la sua ennesima ripartenza è un dato di fatto.

Bisognerà attendere domani, giorno in cui l'ex tecnico della Roma sbarcherà a Milano per la firma del contratto. Nell'incontro di ieri, al quale hanno preso parte lo stesso Spalletti, Ausilio e Gardini, la stretta di mano a corollario di un accordo già pronto da giorni: contratto fino al 2019 da quattro milioni di euro netti più bonus, per il momento senza opzioni di rinnovo. Già deciso anche lo staff tecnico: Marco Dominichini, Alessandro Pane e Daniele Baldini. A questi tre verrà aggiunto un ulteriore preparatore atletico. La novità principale sarà il video analyst Simone Beccaccioli, da anni alla Roma. Il preparatore dei portieri sarà ancora Bonaiuti che conosce Spalletti (hanno lavorato insieme all'Udinese).

È una grande occasione per il tecnico di Certaldo, che ora potrà mettersi all'opera in quella che, senza ombra di dubbi, rappresenta la più grande sfida della sua carriera. L'Inter sogna in grande: scudetto prima e Champions poi. Ma intanto il suo tentativo di trattenere Perisic pare tardivo, visto che i margini per bloccare la cessione del croato al Manchester United sono sempre più ridotti: l'offerta da 50 milioni di euro bonus compresi non si può rifiutare. L'incasso per la cessione del croato, però, darà il via al mercato nerazzurro. Tanti i nomi sul taccuino, l'idea è trovare un giovane italiano già campione: gli indizi portano a Verratti del Psg che in estate potrebbe cambiare maglia.

L'ad del Milan Fassone strizza invece l'occhio a Morata: «È uno splendido giocatore, aspettiamo la prossima settimana. L'incontro con Mendes? Gestisce nomi importanti, vediamo cosa riusciamo a concretizzare». E su Donnarumma: «È il perno sul quale vorremmo costruire il futuro. Lo sa e glielo abbiamo dimostrato con un sacrificio importante che il giocatore merita. Spero che a 18 anni sappia qual è la strada giusta da prendere».