Dopo Spalletti, l'Inter punta ancora Trigoria. E si parla di Danilo (Real)

L'aveva annunciato a chiare lettere Piero Ausilio: «Prima il nuovo allenatore, poi penseremo ai giocatori». Detto, fatto: l'Inter è pronta a far firmare a Luciano Spalletti un contratto biennale (con opzione per il terzo anno) da 4 milioni più bonus a stagione. L'attuale tecnico della Roma è pronto ad unirsi al Biscione, ma il tutto verrà ufficializzato solo la settimana prossima, dopo la conclusione della sua avventura alla Roma. Il progetto dell'Inter è ambizioso e Spalletti sogna di portare a Milano Radja Nainggolan, anche se non sarà facile strappare il belga ai giallorossi (la richiesta di 45 milioni non sembra però impaurire la dirigenza cinese). L'alternativa è Tolisso del Lione, sul quale c'è pure la Juventus.

Sabatini si sta muovendo deciso sull'altro romanista Antonio Rüdiger, che sembra aver superato Manolas e de Vrij nei gradimenti del club. Si cerca un terzino e i nomi sulla lista sono quelli di Emerson Palmieri, un altro calciatore giallorosso e Lucas Digne in uscita dal Barcellona. Non trovano conferme, invece, le voci che vorrebbero il possibile approdo in nerazzurro di Danilo del Real Madrid. Si lavora infine per Andrea Conti dell'Atalanta, sul quale però la concorrenza è fitta, e su un vice Icardi: piace l'altro nerazzurro di Bergamo Petagna.

Commenti

beppechi

Mer, 24/05/2017 - 12:54

conviene lasciarli prendere all'Inter e ricomprarli l'anno dopo: in genere dopo un anno di Inter valgono la metà