Spalletti: "Viola un'opera d'arte ma la Roma è un capolavoro"

Un capolavoro. Spalletti vede così la sua Roma, attesa stasera all'Olimpico dalla sfida con la Fiorentina, avversario diretto nella corsa alla qualificazione per i preliminari di Champions

Un capolavoro. Spalletti vede così la sua Roma, attesa stasera all'Olimpico dalla sfida con la Fiorentina, avversario diretto nella corsa alla qualificazione per i preliminari di Champions. Per il tecnico toscano anche i viola si meritano i complimenti. «Hanno creato un'opera d'arte - spiega -, hanno fatto un calcio moderno, spettacolare e creato una squadra solida, convinta di avere possibilità importanti». «Ma se a Firenze sono convinti di aver fatto un'opera d'arte - aggiunge - io devo dire ai miei che in queste ultime partite hanno fatto un capolavoro nel ribaltare la situazione e acquisire solidità mentale». Gli stimoli e gli incentivi fanno la differenza, e lui è bravo a trovarli». Così come il toscano è bravo a prendere di petto le questioni che riguardano il mondo Roma, anche quelle più spinose come il caso Totti e lo sciopero della Curva Sud (che ha risposto per le rime al tecnico con uno striscione: «Sei vittorie non ci fanno cambiare. Spalletti lei pensi ad allenare»). Formazione. Recuperati Pjanic e Nainggolan, non ci sarà ancora una volta De Rossi. Iago Falque ha accusato qualche linea di febbre. Per Dzeko ancora panchina. C'è aria di fallimento romano...